Niccolò Bettarini, le prime parole dopo l’aggressione: “Farei di tutto per gli amici”

Niccolò Bettarini
Il primo post di Niccolò Bettarini su Instagram dopo l'aggressione

Niccolò Bettarini ha preoccupato diversi fan dopo l’aggressione di cui hanno parlato anche i notiziari. Per fortuna, adesso, Niccolò sta bene e la sua mamma Simona Ventura e il suo papà Stefano Bettarini possono tirare un sospiro di sollievo

Il figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini, Niccolò Bettarini, si sta rimettendo. Dopo l’aggressione avvenuta nei pressi dell’Old Fashion, un locale di Milano, il ragazzo si è ripreso ed è tornato a scrivere suoi social per la felicità dei fan.

Niccolò e le prime parole sui social dopo l’aggressione

Niccolò Bettarini è ritornato su Instagram per raccontare ai fan come sta adesso dopo l’aggressione a Milano. I suoi genitori hanno vissuto ore terribili nell’attesa di sapere come stesse il figlio dopo le 11 coltellate infertagli da una banda di ragazzi, italiani e rumeni. Ora chi ha tentato alla sua vita, pagherà come ha già preannunciato Stefano Bettarini arrabbiato con chi ha provato ad uccidere il suo primogenito.

Le indagini continuano e presto tutti i responsabili risponderanno alla giustizia dell’aggressione al giovane Bettarini che per fortuna già sembra aver recuperato fisicamente, almeno in parte.

Le prime parole di Niccolò Bettarini sui social

Ecco cosa ha scritto il ragazzo, appena ha avuto la possibilità di riprendersi il cellulare  e scrivere sui social:

«Non sono mai stato bravo a raccontarmi. Ma, ora che sto migliorando, sento che sia giusto e doveroso dire diverse cose. Innanzitutto voglio in questo momento ringraziare la mia famiglia che mi è sempre stata vicino, nei momenti felici come in quelli brutti. Nessuno come lei ha saputo trasmettermi quella forza che mi ha permesso di non mollare mai».

Un messaggio che rincuora i fan e tutti quelli che hanno temuto per la sua vita. Poi Bettarini aggiunge:

«Sono un ragazzo fortunato e, mai come ora, sento veramente di esserlo, non solo per il fatto di essere qui a scrivervi questo post, ma anche perché so di avere degli amici che mi hanno salvato la vita. Sono cresciuto credendo nell’amicizia, è un valore fondamentale nella mia vita e farei qualunque cosa se degli amici fossero in difficoltà».

Delle parole profonde, che solo un eroe come lui poteva scrivere sui social. Se Niccolò non avesse aiutato l’amico, probabilmente ora non si troverebbe in ospedale.

«Sarò sempre grato al pronto intervento dell’ambulanza e del trauma team dell’Ospedale Niguarda di Milano. Da questa esperienza esco più forte di prima, con la consapevolezza di aver rischiato tanto. Ringrazio, inoltre, la questura e le forze dell’ordine per il lavoro che stanno svolgendo. Grazie a tutti per l’affetto che ci avete dimostrato. Ricordate sempre di essere voi stessi ma soprattutto, ricordate chi siete».

View this post on Instagram

“Non sono mai stato bravo a raccontarmi. Ma, ora che sto migliorando, sento che sia giusto e doveroso dire diverse cose. Innanzitutto voglio in questo momento ringraziare la mia famiglia che mi è sempre stata vicino, nei momenti felici come in quelli brutti. Nessuno come lei ha saputo trasmettermi quella forza che mi ha permesso di non mollare mai. Sono un ragazzo fortunato e, mai come ora, sento veramente di esserlo, non solo per il fatto di essere qui a scrivervi questo post, ma anche perché so di avere degli amici che mi hanno salvato la vita. Sono cresciuto credendo nell’amicizia, è un valore fondamentale nella mia vita e farei qualunque cosa se degli amici fossero in difficoltà. Sarò sempre grato al pronto intervento dell’ambulanza e del trauma team dell’Ospedale Niguarda di Milano. Da questa esperienza esco più forte di prima, con la consapevolezza di aver rischiato tanto. Ringrazio, inoltre, la questura e le forze dell’ordine per il lavoro che stanno svolgendo. Grazie a tutti per l’affetto che ci avete dimostrato. Ricordate sempre di essere voi stessi ma soprattutto, ricordate chi siete”. Niccolò Bettarini

A post shared by Niccolò Bettarini (@mr_bettarini) on

Un lungo messaggio che sicuramente avrà il boom di like. Niccolò ha dimostrato di essere un ragazzo esemplare e di aver ricevuto un’ottima educazione.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!