Veronica Panarello, le urla choc contro il suocero: ‘Colpa tua, ti ammazzo con le mie mani’ (Video)

Veronica Panarello

La Corte d’assise d’appello di Catania si è riunita e ha confermato la condanna a carico di Veronica Panarello. La donna dovrà scontare 30 anni di carcere accusata dell’omicidio e dell’occultamento del cadavere del figlioletto Loris Stival, di 8 anni, ucciso nel comune di Santa Croce Camerina (RG) il 29 novembre del 2014.

Veronica Panarello e le frasi choc contro Andrea Stival 

Dopo che il giudice Rosario Cutieri ha pronunciato la sentenza definitiva a cui erano presenti anche l’avvocato Francesco Villardita, Veronica Panarello ha iniziato ad andare in incandescenze gridando delle parole choc al suocero, ovvero il padre di Davide Stival.

“È colpa tua, ti ammazzo con le mie mani. Sei contento adesso?”,

ha gridato la madre del povero Loris. La donna ha sostenuto sin dall’inizio che ad uccidere il bambino sarebbe stato Andrea Stival perché il bambino aveva scoperto una loro presunta relazione. Dopo questo teatrino, Veronica è stata accompagnata fuori dall’aula giudiziaria, a forza, dalla polizia penitenziaria che l’ha immediatamente bloccata.

Le reazioni di Andrea e Davide Stival allo show di Veronica Panarello 

“È emerso lo schifo che ha fatto Veronica Panarello, non c’è alcunché che potrei dire di lei che ha tolto la vita a un bambino e alle persone che stanno accanto a me. Non ci sarà mai giustizia per mio nipote”,

ha dichiarato Andrea Stival ai microfoni di alcuni giornalisti presenti in aula. Uno sfogo che è arrivato dopo la sentenza della Corte d’assise d’appello di Catania la reazione della nuora. Mentre il padre del piccolo Lorys ha commentato così la decisione dei giudici:

“La conferma della condanna di Veronica non mi ridarà mio figlio. Ma Loris un minimo di giustizia doveva averla”.

Inoltre, Davide ha affermato che il figlioletto rimarrà sempre nel suo cuore.  Ha dichiarato anche di aver ricucito i rapporti col padre Andrea dichiarando che la reazione di Veronica è stato l’ennesimo show che fa davanti alle telecamere e ai giornalisti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!