Roberto Benigni contro Salvini: ‘Fa ridere. Ma la sua nomina a ministro fa…’

Roberto Benigni contro Salvini: 'Fa ridere'

Roberto Benigni è intervenuto a Forte dei Marmi per ricevere un premio alla carriera. Il noto attore toscano è salito sul palco di Villa Bertelli per prendere in giro a modo suo i protagonisti della politica italiana. Tra le vittime della sua ironia, il più bersagliato è stato il leader del Carrocio, Matteo Salvini, equiparato alla satira per la sua grande capacità di far ridere e pensare. Un termine utilizzato dal Premio Oscar con la chiara intenzione di criticarne la nomina a Ministro degli Interni.

Roberto Benigni e le frecciatine a Matteo Salvini 

Dopo avere ritirato il premio alla carriera ‘satira 2018’, Roberto Benigni ha dedicato gran parte del suo monologo alla situazione politica di casa nostra. All’inizio, l’attore toscano ha sbeffeggiato la cattiva abitudine dei cittadini italiani di salire sul carro del vincitore, parlando di ‘Noi del Movimento 5 Stelle’. L’artista, inoltre, ha dedicato del tempo proprio al segretario del Carroccio Salvini.

“Che fa ridere e pensare. Matteo Salvini è come la satira: fa ridere. E la sua nomina a ministro fa pensare”,

ha dichiarato Benigni che ha parlato anche dell’emergenza migratoria.

Benigni e la battuta sui famigerato 49 milioni di euro della Lega Nord 

L’uomo ha affermato che se continua così, anche gli italiani andranno via. Infine ha toccato anche la vicenda dei 49 milioni di euro che la Lega dovrebbe restituire indietro.

“Non si riescono a trovare. L’unica spiegazione sarebbe se Cristiano Ronaldo l’anno prossimo giocasse nella Lega. Se no non si capisce dove sono”.

Arriverà la replica da parte del diretto interessato? Ormai negli ultimi tempi il neo Ministro degli Interni è abituato a ricevere delle critiche per la vicenda migranti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!