La guerra dei preti italiani contro Salvini: ‘Esiste una forza malvagia nel razzismo’

La guerra dei preti italiani contro Salvini

C’è una nuova opposizione nei confronti di Matteo Salvini e della sua politica contro i migranti clandestini. Ma questo non arriva dai banchi della politica italiana. A quanto pare i veri avversari del leader della Lega sono i sacerdoti italiani che, negli ultime settimane, stanno incoraggiando i fedeli ad accogliere gli immigrati.

Gran parte dei preti italiani sono contro il Ministro degli Interni Matteo Salvini 

Il giornale ‘Guardian’ ha intervistato alcuni sacerdoti italiani che hanno espresso delle posizioni contrarie a quelle del Ministro degli Interni Salvini per dare l’idea di quella che è l’opinione del clero in merito al tema dell’accoglienza. Gianfranco Formenton, un parroco umbro, è stato addirittura al centro di uno scontro con il leader del Carroccio per un cartello che il prete ha apposto davanti alla sua chiesa:

“Qui i razzisti non possono entrare, tornatevene a casa”.

Don Gianfranco Formeton contro il leader della Lega Nord 

“Esiste una forza malvagia nel razzismo e Salvini ha contribuito a fare questo”,

ha dichiarato padre Gianfranco Formenton. Sono moltissimi i preti delle periferie italiane che stanno prendendo le distanze dal vice Premier Salvini. Anche Papa Francesco che, nei suoi messaggi pubblici, ha più volte chiesto una maggiore attenzione nei confronti degli sbarchi e dell’accoglienza dei migranti. A quanto pare, nelle chiese, più ancora che nei partiti di sinistra, secondo il giornale ‘Guardian’, c’è la vera opposizione al leader del Carroccio. Arriverà la replica dell’ex Premier? Ormai Salvini ha perso il conto delle persone che nelle ultime settimane lo stanno accusando sulla vicenda migranti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!