Franca Leosini, un’icona gay: “Al Gay village mi sento a casa…”

Leosini
Franca Leosini icona gay

Anche Franca Leosini è stata eletta icona gay. La giornalista e presentatrice ha avuto la possibilità di recarsi come invitata al Gay village che lei stessa ha definito: una casa.

Franca Leosini è sicuramente una delle giornaliste, insieme a Lilli Gruber, più stimate in Italia. La presentatrice di  Storie Maledette, seguitissimo programma in onda in seconda serata, dopo il grande successo della stagione 2018, è stata ospite venerdì 6 luglio di Pino Strabioli, presso il Gay Village.

La Leosini al Gay Village

La giornalista Franca Leosini ha avuto la possibilità di vivere una serata “diversa” in positivo però, presenziato al Gay Village.  La Leosini è stata nello spazio “Citofonare Strabioli, quando l’Intervista diventa Spettacolo“. Con il suo linguaggio tagliente, ma sempre curato ed educato. La Leosini si è aperta in una lunga intervista sul palco arcobaleno rivelando:

”Qui mi sento a casa“.

Negli anni la giornalista è diventata un’icona gay e in quella speciale non ha potuto fare a meno di ricordare quando fu ospite alla serata del Muccassassina.

Le parole della Leosini

Nel salotto di Strabioli, Franca Leosini non ha nascosto di aver sempre avvertito una certa affinità con il mondo gay. Infatti, quando è toccato a lei rispondere alla domanda sulla diversità e su cosa ne pensasse lei del diverso in generale, la Leosini dichiara:

“Io le uniche diversità che conosco sono quelle fra gli imbecilli e gli intelligenti. Tra gli onesti e i disonesti. La diversità sessuale, invece, non l’ho mai capita e il resto, almeno per me, è polvere“.

Delle parole serie e ben dosate che dimostrano ancora una volta la sua intelligenza.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!