Delitto d’Avetrana, la svolta: la mamma di Sarah Scazzi rivela chi ha ucciso sua figlia

Omicidio Scazzi, la verità della mmama di Sarah

Anche se non sembrano di meno, dal delitto di Avetrana sono passati già 8 anni. Sara Scazzi è stata uccisa e non si sa ancora bene da chi e perchè. Ecco la verità della mamam della adolescente

Sarah Scazzi sarebbe una ventenne oggi se quel 26 agosto del 2010 sua cugina sua zia non avessero deciso di toglierle la vita. La quindicenne di Avetrana pare abbia avuto giusta con la condanno definitiva all’ergastolo della cugina Sabrina Misseri e della zia Cosima Serrano.

Una giustizia a metà per Sara

Anche se il caso di Sarah Scazzi sembra ormai chiuso, resta un’incognita, il ruolo di Michele Misseri. è Intanto però, lo zio dell’adolescente, Michele Misseri continua a raccontare una verità del tutto diversa autoaccusandosi. Michele ha anche chiesto perdono alla mamma della ragazza, Concetta Serrano per quanto fatto alla sua bambina. Ma Concetta non è stata dolce nella risposta.

Anzi, da parte sua c’è stato solo silenzio. Cosa è accaduto a quel maledetto giorno? Qualcuno ha materialmente ucciso Sarah Scazzi. Ma chi dei tre? è coinvolto qualcun altro nell’omicidio?

La verità di Misseri

Michele Misseri di nuovo si è assunto a piena responsabilità dell’omicidio della nipote. Ma i giudici ovviamente non gli credono. Lo hanno condannato in via definitiva a 8 anni di reclusione per aver nascosto il corpo della minorenne, ritenendo invece colpevoli dell’omicidio la moglie Cosima Serrano e la figlia Sabrina Misseri, entrambe condannate all’ergastolo.

Alla cognata Concetta, Michele Misseri  ha scritto una lettera di cui vi riportiamo un passo:

Cara Concetta perdonami, perdonami, perdonami per quello che ho fatto a Sarah. Sono stato io. Tua sorella Cosima e Sabrina sono innocenti! Lo capiresti subito se le vai a trovare, non dare retta agli avvocati bugiardi!”

Aggiungendo poco dopo:

Tieni presente che Geova non ama la menzogna. Non l’ama affatto. È colpa grave anche credere alla menzogna. È colpa grave anche non cercare la verità, cioè omettere di cercarla. Cara Concetta, cerca di capire dove sta la verità”.

La verità di Concetta

Al settimanale Giallo la Serrano però ha confessato di essere stata fortemente delusa dalla lettera di Misseri, credeva che l’uomo avesse ormai trovato il coraggio di dire la verità:

“Ho creduto che in un momento di ripensamento avesse deciso di tirar fuori tutta la verità. Leggendola sono rimasta delusa e amareggiata, più di prima. Sempre quella ridicola e odiosa frase ‘Sono stato io’Quella lettera non ha avuto alcun senso per me“.

In passato però la mamma di Sarah Scazzi, ai microfoni di Tutta la verità (un programma andato in onda su NOVE)  ha dichiarato di ritenere fortemente responsabile nell’omicidio la sorella Cosima ma di non aver ancora ben chiaro il suo ruolo che ha avuto quel giorno:

Non ho capito quale sia stato il ruolo di Cosima: se lei c’entrava, se lei lo fa per coprire sua figlia… Né Michele ha mai parlato di Cosima. C’è una ricostruzione che però non sappiamo se corrisponde al vero“.

C’è ancora molto da scoprire sull’omicidio della ragazza. Non ci resta che aspettare che la verità venga finalmente alla luce al 100%

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Susy Caruso: