Delitto Avetrana, testimonianza choc della ex cognata di Ivano Russo: “Ha mentito, mentre Sarah Scazzi veniva uccisa…”

Scazzi
Sarah Scazzi le accuse su Ivano

Un delitto, quello della povera Sarah Scazzi che continua a far parlare. Qualche mese fa, è venuta fuori la testimonianza della ex di Ivano Russo, l’amico di Sarah e Sabrina Misseri. Ecco cosa ha raccontato

La morte di Sarah Scazzi ha lasciato l’amaro in bocca a parecchie persone, in primis alla famiglia che ancora non ritiene il caso chiuso nonostante le condanne di Cosima Serrano e Sabrina Misseri. Ecco cosa è venuto fuori da una testimonianza piuttosto recente dell’ex compagna del fratello di Ivano Russo.

Ivano Russo, il ruolo nell’omicidio di Sarah

La mamma di Sarah Scazzi ancora chiede giustizia per l’omicidio di sua figlia. Anche se la Corte ha condannato la sorella di Concetta, Cosima e la figlia Sabrina, lei ritiene che tutta la verità sull’omicidio della sua bambina ancora non sia venuta fuori del tutto. Sarah è stata uccisa in modo barbaro e sicuramente qualcuno potrebbe aiutare a chiarire la dinamica dei fatti. Qualcuno come Ivano Russo, amico di Sarah e Sabrina. Tutti ricorderanno che la Misseri provava per Ivano un certo tipo di sentimenti, ma il ragazzo non ha mai ricambiato le sue attenzioni particolari, anzi sembrava concederle più a Sarah.

All’inizio si è pensato, infatti, ad un delitto di gelosia da parte di Sabrina, ma niente ha permesso di accertare che fosse proprio questa la causa dell’insano gesto. Intanto, anche se dietro le sbarre, sia Cosima che Sabrina si professano ancora del tutto innocenti. Per loro l’unico vero responsabile è Michele Misseri. L’uomo continua ad autoaccusarsi ma per i giudici nell’omicidio ha avuto solo un ruolo marginale. Fondamentale potrebbe essere la verità di Ivano Russo.

Le parole dell’ex di Ivano Russo

L’ergastolo continua a non dare pace alla mamma di Sarah che ancora vuole, pretende la verità. Pochi mesi fa, c’è stato un nuovo colpo di scena nel delitto di Avetrana. L’ex fidanzata del fratello di Ivano Russo ha smentito quanto dichiarato in tribunale da Ivano. La ragazza si chiama Virginia Coppola e ha dichiarato:

“Quel giorno so che Ivano è uscito di casa”.

Dov’era quindi il ragazzo quel tremendo 26 agosto 2010?

Secondo la Coppola,che al tempo era fidanzata con Claudio, Ivano quel giorno usc di casa per almeno 20 minuti, tra le 13.45 e le 14.05, per andare a comprare delle cartine per le sigarette. L’esatto orario in cui povera Sarah venne uccisa. Tra Virginia e Ivano però non è mai corso buon sangue, per questo gli inquirenti han preso con le pinze quello che ha raccontato la ragazza. Sono infatti pendenti una serie di denunce reciproche che risalgono al periodo del loro fidanzamento. Potrebbe essere anche una specie di ripicca o una vendetta di Virginia.

La ragazza ha anche rivelato che Ivano, contrariamente a quanto confessato aveva incontrata Sarah quel giorno.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!