Caso Denise Pipitone, le parole di Piera Maggio: “Mia figlia è viva…”

denise
Denise Pipitone, le parole della mamma

Difficile dimenticare la piccola Denise Pipitone: la mamma Piera Maggio ha sempre sostenuto che sua figlia, nonostante siano passati anni dalla scomparsa, sia ancora viva. Ecco cosa ha confermato Federica Sciarelli in una recente intervista

Non si arrende Piera Maggio, ancora spera di poter riabbracciare Denise Pipitone la figlia scomparsa ormai anni fa. La donna aggiorna continuamente la pagina Facebook dedicata alla sua bambina, nella speranza che arrivi la segnalazione che possa portare sulle sue tracce.

Denise, la verità sulla scomparsa

La scomparsa della piccola Denise Pipitone ha sconvolto la mamma Piera Maggio, il padre della piccola ma anche tanti italiani che guardando le foto della bambina hanno sempre sperato di riportela trovare. La piccola è scomparsa quando aveva quasi quattro anni da Mazara del Vallo, in provincia di Trapani. E’ proprio da quel punto che la piccola è sparita. Di lei non si è saputo più nulla. Era il settembre del 2004.

Stava giocando fuori casa, a pochi metri dalla porta della sua abitazione. Piera Maggio, nel corso di questi anni non ha mai smesso di cercare. La donna a Adnkronos ha commentato l’ultima relazione del commissario straordinario del governo per le persone di cui non si hanno più notizia, presentata il 13 febbraio scorso al Viminale dal prefetto Vittorio Piscitelli e dal sottosegretario all’Interno, Domenico Manzione. I dati sono allarmanti: le persone scomparse di anno in anno aumentano sempre di più.

Le parole di Piera Maggio

Qualche mese fa, la donna disse ai microfoni dei giornalisti di Adnkronosi:

“Rispetto a 14 anni fa l’attenzione nei confronti del fenomeno è cresciuta, molto è stato fatto, ma ancora c’è tanto da fare. Anche solo un minore scomparso e non rintracciato è un fallimento per il sistema“

La mamma di Denise Pipitone  ha sottolineato ancora:

“Ogni scomparsa è un caso a sé con caratteristiche specifiche ma quello dei minori stranieri di cui si perdono le tracce nel nostro Paese è una nuova piaga che merita la massima attenzione da parte delle autorità competenti. Servono controlli e rigidi monitoraggi”.

Un coraggio e una costanza quella di Piera Maggio che le ha permesso di vincere diverse battaglie. Nel 2009 è stata riconosciuto il sequestro di minorenni come una nuova figura di reato: tale legge fu anche ribattezzata “Legge Denise“. Purtroppo la Procura di Marsala non ha novità sul suo caso ma si continua ad indagare sulla scomparsa della bambina.

Federica Sciarelli, la presentatrice di Chi l’ha visto? continua a sostenere la Maggio e in una recente intervista a Tv Sorrisi e Canzoni, ha sottolineato che Piera Maggio non vuole assolutamente parlare di sua figlia Denise come una bambina morta, anche se sono passati molti anni. Il motivo è semplice: Piera crede che così le ricerche si stopperebbero. Queste le parole della Sciarelli:

«… Piera Maggio, la madre di Denise, non vuole che si dica che sua figlia è stata uccisa, altrimenti si finisce per non cercarla più».

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!