Mondiali 2018, Francia-Croazia finisce 4-2: croati umiliati

Mondiali 2018, Francia-Croazia finisce 4-2: croati umiliati

Si sono conclusi i Mondiali 2018 e a trionfare sono stati i francesi. Quest’ultimi sono riusciti a mettere in ginocchio la formazione croata. A incidere su questa vittoria sono stati una serie di fattori come l’autogol dello juventino Mandzukic e il rigore dato nel primo tempo ai transalpini.

L’ultima sfida dei Mondiali 2018 si è tenuta allo stadio Luzhniki di Mosca. Ad assistere all’evento erano presenti moltissime persone. La Francia ha trovato il primo gol grazie all’autorete di Mandzukic. Al 28esimo minuto, Ivan Perisic ha pareggiato il risultato ma pochi minuti dalla fine del primo tempo, l’arbitro ha fischiato un rigore per i francesi. Antoine Griezmann, dagli 11 metri, è stato impassibile ed ha trascinato la sua squadra in vantaggio. Alla ripresa del secondo tempo, invece, il pubblico ha assistito ad un dominio dei bleus. In questa seconda parte del gioco è stato Pogba ad andare a segno per primo. Al 65esimo minuto è arrivato il 4-1 firmato da Mbappé! Naturalmente, i croati non si sono mai arresi e al 69esimo, Mario Mandzukic realizza il secondo gol per la sua squadra. Durante la sfida c’è stata anche un’invasione di campo da parte del gruppo delle ‘Pussy Riot’.

Francia-Croazia, si infrange il sogno dei croati ai Mondiali 2018

La Francia di Deschamps è scesa in campo con il consolidato 4-2-3-1. In porta c’era il solito Lloris, in difesa Pavard, Varane, Umtiti, Hernández. Kanté e Paul Pogba hanno agito dietro al tridente Mbappé, Griezmann, Matuidi mentre in attacco c’era Giroud.

Anche la Croazia di Zlatko Dalic ha optato per il 4-2-3-1 con Subasic in porta, Vrsaljko, Lovren, Vida e Strinic stabili in difesa, Rakitic e Brozovic dietro a Rebic, Modric e Perisic mentre in avanti c’era Mario Mandzukic.

Queste due formazioni sono state capaci di arrivare fino alla finalissima dopo circa un mese di partite emozionanti. C’erano stati un po’ di dubbi sulla presenza di Perisic e di Strinic ma alla fine sono partiti titolari. L’arbitro di questa finalissima è stato Néstor Pitana. I croati sono stati molto aggressivi, hanno spinto per tutto il primo tempo. È bastata un’accidentale deviazione di Mandzukic sulla deviazione tirata da Griezmann per decidere le sorti di questo torneo. Quella dello juventino è stata la prima autorete della storia della finale dei mondiali. Si conclude così anche questo torneo che tornerà nuovamente tra 4 anni, nel 2022 in Qatar.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Anna Giornale: Specializzata in gossip, serie tv, soap opera, calcio, moda e oroscopo.