Vittorio Sgarbi sputtana Roberto Saviano: “E’ lui il vero bullo contro Salvini…”

Saviano
Sgarbi contro Saviano e la sua scorta

Parole molto forti quelle di Vittorio Sgarbi. Il critico usa parole molto duro nei confronti dello scrittore Roberto Saviano che negli ultimi post social ha criticato duramente il Ministro dell’Interno Matteo Salvini

Non è la prima volta che Vittorio Sgarbi critica Roberto Saviano. Lo scrittore napoletano, secondo il noto critico d’arte, è reo di aver usato parole troppo pesanti nei confronti di Matteo Salvini e questo per Sgarbi è un atteggiamento da bullo.

Sgarbi e le critiche a Saviano

Il critico d’arte e parlamentare, Vittorio Sgarbi, critica senza mezze misure Roberto Saviano che lui ritiene una specie di “santone”, “solidarista a parole”. Ecco come inveisce contro lo scrittore napoletano in un ultimo post:

“Seduto comodamente dietro una scrivania, imbellettato come uno sposino. Saviano con una violenza verbale che ne rivela l’indole bullesca, mentre dice a Salvini: «Confessi : quanto piacere le dà la morte inflitta dalla guardia costiera libica?».

La conclusione di Sgarbi

Nel suo post Facebook Sagarbi usa parole che sicuramente susciteranno una reazione in Roberto Saviano che, come sappiano, non sta mai in silenzio quando deve rispondere a chi lo critica. Il parlamentare dice:

“Il solo che vive della «strategia della paura» è proprio Saviano. Con un chiaro obiettivo: alimentare il culto di se stesso. Nell’attesa del prossimo documentario. Del prossimo “bestseller”. Magari di una prossima trasmissione televisiva.”.

Aspettiamo, intanto, la risposta di Saviano che di certo non si risparmierà contro Sgarbi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!