La cantante Noemi si è sposata: ecco il video e le foto esclusive della cerimonia

Noemi in lacrime al suo matrimonio, la cantante litiga col marito

La cantante Veronica Scopelliti, in arte Noemi, finalmente è convolata a nozze. Ieri, venerdì 20 luglio 2018, la trentaseienne romana si è sposata con il suo storico fidanzato Gabriele Greco. Quest’ultimo, inoltre, è un componente della sua band musicale. Ma andiamo a vedere nello specifico cosa è successo.

Noemi è convolata a nozze con il fidanzato e collega di lavoro Gabriele Greco

Noemi, l’artista che ha trovato la grande popolarità grazie alla sua partecipazione al talent show ‘X Factor’, alcune ore fa ha postato un video e alcune foto del suo bellissimo abito nuziale. Un vestito che è firmato da ‘Atelier Aimee’.

Inoltre, nelle immagini si vedono alcuni momenti dei due neo sposi al di fuori della Chiesa nella quale si è celebrata la funzione religiosa. Dopo un lungo fidanzamento durato alcuni anni (dieci), Noemi e Gabriele hanno finalmente deciso di fare il grande passo. Ricordiamo, però, che i due già convivevano insieme. (Continua dopo il post)

Chi è Gabriele Greco, il neo marito di Noemi? 

Ma chi è Gabriele Greco, il marito di Noemi? Come accennato nel paragrafo precedente, Greco è un musicista e attualmente lavora come bassista nella band della moglie. La loro relazione amorosa è iniziata ancor prima che la trentaseienne approdasse nel programma televisivo ‘X Factor’, avvenuta nel 2009.

I due, infatti, si sono incrociati per la prima volta nel 2008, quando Gabriele ha sostituito il bassista nel gruppo della Scopelliti. Col passar del tempo tra i due è nato un rapporto d’amicizia che poi si è trasformato in amore. Ovviamente in tutto questo tempo ci sono stati anche dei momenti di crisi, una cosa normale che avviene in tutte le coppie. Pur non vincendo quell’edizione di ‘X Factor’, Noemi è la cantante più seguita di quell’anno.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)