Alvaro Vitali: ‘Ho finito tutti i soldi. Non mi bastano mille euro di pensione…’

Alvaro Vitali: ‘Ho finito tutti i soldi. Non mi bastano mille euro di pensione…’

La carriera di Alvaro Vitali, da tutti conosciuto comunemente come ‘Pierino’, iniziò grazie al grande regista Federico Fellini. Ora che ha 68 anni, l’attore romano ricorda quei bei momenti passati davanti ad una cinepresa e diretto da grandi artisti come: Dino Risi, Roman Polanski e Steno. (Continua dopo la foto)

L’attore romano Alvaro Vitali e l’attuale compagna Stefania Corona

Alvaro Vitali e la sua pensione mensile di mille euro 

Alvaro Vitali che nell’arco degli anni Settanta e Ottanta ha girato tantissime pellicole cinematografiche (150) ora si trova ad affrontare una crisi economica. L’artista ha spiegato che quando lavorava più incassava soldi, più spendeva. L’interprete di Pierino ha rivelato che molte case di produzione non gli pagavano i contributi o al massimo se lavorava un mese, loro gliene versavano solo una decina di giorni. Quando poi Vitali è andato in pensione si è reso conto che gli è stato dato molto meno di quello che gli spettava.

“Che ci fai con mille euro oggi?”,

ha ribadito Alvaro Vitali. Quest’ultimo, però, ha anche precisato che ci sono suoi colleghi che prendono molto di meno di lui. Poi ha detto anche che avrebbe un suggerimento per l’attuale governo giallo-verde.

Alvaro Vitali ha un suggerimento per l’esecutivo targato Lega Nord e Movimento 5 Stelle

“In caso di mancati versamenti, lo Stato dovrebbe coprirne almeno il 50%. Non è mica colpa del lavoratore se il datore non è corretto”.

L’attore romano sarà ascoltato dai politici della Lega Nord e del Movimento 5 Stelle? Qualche settimana fa Alvaro ha rilasciato un’altra intervista in cui fa delle pesanti accuse a due suoi ex colleghi. Stiamo parlando dell’attore pugliese Lino Banfi e di Edwige Fenech che, secondo Vitali, lo avrebbero dimenticato senza offrirle il loro aiuto morale ed economico. Poi ha usato una frase molto forte:

“Forse rinnegando questo cinema rinnega anche me”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)