L’attrice Alba Flores: ‘A scuola mi chiamavano zingara. Salvini dimettiti e…’

L’attrice Alba Flores: ‘A scuola mi chiamavano zingara. Salvini dimettiti e...’

Da alcune ore una notizia sta creando una serie di polemiche sul mondo dello spettacolo. L’attrice Alba Flores ha lanciato un forte appello nei confronti del vice Premier Matteo Salvini. La ragazza è diventata popolare grazie al suo ruolo nella serie evento di Netflix ‘La Casa di Carta’. Ma andiamo a vedere nello specifico cosa ha detto. (Continua dopo la foto)

L’attrice Alba Flores contro il vice Premier Matteo Salvini

L’attrice spagnola Alba Flores de ‘La Casa di Carta’ contro la politica razziale di Matteo Salvini 

 “Sono sempre stata discriminata per le mie origini. Sono una zingara e so cosa vuol dire il razzismo. Adesso basta, Salvini dimettiti!”,

ha ribadito la giovane attrice iberica attraverso i suoi profili social. Si tratta di un messaggio nato da una lunga intervista rilasciata al magazine ‘Vanity Fair Italia’ che poi ha rigirato su Instagram. La Flores, inoltre, ha utilizzato i seguenti hashtag: ‘#SalviniDimission, #StopRacism e #StopAntigitanismo’.

Chi è Al Ba Flores, l’artista che si è scagliata contro Matteo Salvini? 

Nata nel 1986, l’attrice Alba Flores ha trovato la maggiore popolarità in Spagna ma anche nel resto del pianeta grazie al personaggio Nairobi in ‘La Casa di Carta’.

“Certo adesso non vengo discriminata, ma solo perché sono famosa. È dai tempi della scuola che provo il razzismo sulla mia pelle.”,

ha ribadito la ragazza. Quest’ultima, infatti, nel triste ricordo di quando una bambina, durante la mensa a scuola, andò a urlare a tutti che stavano mangiando del ‘cibo da zingari’. Ed è per questo motivo che l’iberica è abbastanza arrabbiata e avvelenata nei confronti del provvedimento razziale messo dal leader della Lega Matteo Salvini. Dopo queste dichiarazioni, arriverà la replica da parte del diretto interessato?

Si, @vanityfairitalia Si, Zingara #OpreRoma #salvinidimisión #stopracism #stopantigitanismo

Un post condiviso da Alba Flores (@albafloresoficial) in data:

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!