Razzi canta Cara Italia di Ghali e prende in giro Salvini: “I migranti sono…”

Salvini
Razzi contro Salvini

Antonio Razzi non è per niente d’accordo con Matteo Salvini sulla questione migranti. Il Ministro dell’Interno è bersagliato dagli esponenti di Sinistra e Destra. Adesso gli tocca sorbire anche la canzoncina di Razzi

Antonio Razzi ha sempre saputo come suscitare polemiche, questa volta lo fa stuzzicando Salvini. Il Ministro dell’Interno è abituato a subire critiche, ma Razzi si è letteralmente preso gioco di lui cantando una canzone del cantante Ghali.

Razzi, canta Ghali

Antonio Razzi ospite a Radio Rock ha cantato la famosa canzone di Ghali contro Salvini e la sua politica anti-migranti. In particolare, l’ex senatore intona “Cara Italia” del rapper italo-tunisino, una dedica agli immigrati regolari che secondo lui rappresentano la ricchezza dell’Italia:

“Sono una ricchezza per la nostra nazione”.

Radio Rock 106.6 è nota per e sue interviste ai politici più chiacchierati. Questa volta, ai microfoni del karaoke reporter Dejan Cetnikovic, è stato l’ex senatore più volte criticato da Le Iene, Antonio Razzi.

La canzone contro Salvini

Anche se non è stato un attacco diretto quello di Razzi a Salvini è chiaro che la canzone è stata rivolta proprio a lui. L’ex senatore di Forza Italia non ha scelto una canzone a caso, ma “Cara Italia” del rapper italo-tunisino Ghali, è una vera e propria canzone con il testo incentrato proprio sul tema dell’integrazione.

Il commento sopracitato, fatto dopo a sua esibizione, sottolinea in maniera chiara la sua visione sui migranti e sulla chiusura dei porti. Anche per Razzi è una scelta sbagliata, in quanto i migranti sono per noi italiani una risorsa da non sottovalutare. Salvini risponderà a quest’altro attacco? Staremo a vedere.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!