Maurizio Costanzo e il retroscena sulla lite con Celentano: “E’ un mio nemico perchè…”

Costanzo
Costanzo e la lite con Celentano

Maurizio Costanzo è uno dei giornalisti più stimati, ma poche ore ha reso nota la sua ostilità ad un big della musica,  Adriano Celentano. Ecco cosa ha raccontato il marito di Maria De Filippi

Il grande Maurizio Costanzo non si lascia andare spesso ad affermazioni del genere, ma Adriano Celentano deve averla combinata davvero grossa perché il marito della De Filippi finisse per considerarlo un vero e proprio nemico.

Costanzo: “Celentano è mio nemico”

Maurizio Costanzo ad agosto compirà 80 anni e in una recente intervista, il giornalista, ha voluto raccontarsi un pochino. Ha finalmente rivelato chi sono i suoi veri amici, ma anche i suoi nemici. Tra i suoi nemici non può non nominare  il regista Nanni Moretti e il cantante Adriano Celentano.

Il Giornale lo ha intervistato e il gironzolata non ha avuto peli sulla lingua nel parlare della sua vita privata, in relazione al tema amicizia. Quando era molto giovane il suo sogno era diventare un bravo batterista, strumento in cui si diletta. Ma nel suo sangue scorreva inchiostro ed per questo che la carriera da giornalista ha preso il sopravvento:

Ma non ho mai dubitato su quale sarebbe stata la mia strada. Da ragazzino mia madre mi beccò con un porta-sapone girato a mo’ di microfono, mentre declamavo una commedia di Goldoni. Poveretta: m’avrà preso per matto. Alla maturità mi rimandarono perché il tema era scritto in modo troppo giornalistico. Beh: non potevano farmi complimento migliore.

Sicuramente il suo segreto di longevità è proprio nel lavoro che ha sempre amato, quello di giornalista televisivo.

Costanzo, la vita privata

Per quanto riguarda la sua vita privata, il giornalista è sempre molto riservato. Al Giornale ha però raccontato delle donne della sua vita, terminando con una dedica speciale alla sua Maria De Filippi:

Ne ho sposate quattro! Da studente passai tre ore a spiare dalla finestra una signorina che, nella finestra di fronte, pareva stesse per togliersi la camicetta. Non se la levò. Il fatto è che molti non tollerano che io, che non sono Brad Pitt, sia stato con belle donne. A costoro suggerisco: un’ora di meno in palestra e una in più su qualche libro vi gioverebbe. Quanto a Maria (De Filippi – ndr), l’ho già detto: spero di andarmene con la sua mano nella mia.

Un segreto per restare sull’onda del successo a lungo per il giornalista è quello di tenersi gli amici. Una delle persone che lui ha allontanato nel tempo è proprio Adriano Celentano_

Non ho più rapporti con Adriano Celentano, che si offese quando definii qualunquista una delle sue uscite, né con Nanni Moretti, che si stupiva fossi un simbolo della lotta alla mafia. Per il Molleggiato mi dispiace; per Moretti non me ne frega niente. Col critico tv Aldo Grasso non ho mai chiuso i miei conti. Ne mai lo farò: se ne faccia una ragione. Anche con Pippo Baudo per anni ci siamo stati cordialmente sulle scatole. Ma la vecchiaia aggiusta tutto. Anzi, oggi vorremmo fare insieme un programma: I videosauri. Io e lui su un divano, a commentare la tv di oggi.

Il giornalista, non più giovanissimo, rivela anche cosa vorrebbe che venisse scritto sulla sua tomba, una frase di Cesare Pavese: Non fate troppi pettegolezzi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!