Registrare la voce – L’antipop e l’antivento

Antipop

L’antipop è un filtro meccanico capace di diminuire l’energia delle consonanti “p” e “b” spesso fastidiose.
L’antipop andrà posto a una distanza fra i 5 e i 10 centimetri dal microfono.

Un altro metodo per attenuare l’esplosività delle consonanti labiali, è
nel porre esternamente, al centro del microfono, in corrispondenza del centro della membrana, una matita.
L’onda sonora si romperà, e diminuirà drasticamente il problema delle consonanti troppo “espolosive”.
Il filtro antivento, svolge più o meno lo stesso ruolo dell’antipop, a volte anche con maggior efficacia.
Tuttavia cattura più frequenze.
Può tornare utile nel caso le labbra tocchino spesso la capsula; in quanto salvaguarda la membrana dalle emissioni di saliva.

Antivento
Antivento

Per evitare che il colpo d’aria provocato dalle labiali colpisca la membrana, si può cantare ponendosi leggermente disassati, spostandosi un po’ più a destra o a sinistra dal centro del microfono.
Attenzione, a non spostarvi troppo, con i microfoni ipercardioidi o cardioidi: ne potrebbe risentire gravemente la risposta in frequenza.
Nel caso possediate un microfono omnidirezionale, potete spostarvi con più tranquillità.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!