Dopo Nina Zilli e il turno di Ghali, il rapper attacca Salvini che lo asfalta così – VIDEO

Salvini
Ghali contro Matteo Salvini, la reazione del ministro

Molti i cantanti che si sono schierati apertamente contro il Ministro dell’Interno Salvini. Le sue decisioni, sul tema immigrazione, non piacciono a parecchi volti noti. Ecco come ha reagito il vicepremier

Matteo Salvini è attaccato da parecchi volti noti  e meno noti del mondo dello spettacolo. Tra questi c’è anche il rapper Ghali che ha fatto più di una canzone per i migranti, basti pensare a Cara Italia, un tormentone.

Ghali, l’attacco a Salvini

Più di una canzone il rapper Ghali ha usato per criticare Matteo Salvini. Il nostro Ministro dell’Interno non è particolarmente amato dai personaggi della musica. E’ sicuramente una personalità forte e che mette in pratica quello che dice e promette a parole durante la campagna elettorale.

Ghali ha scritto più testi che parlano del tema immigrazione, un tema che lo riguarda molto da vicino, per un motivo molto semplice: Ghali è metà italiano, metà tunisino come dice nella sua più celebre canzone.

La reazione di Salvini

Chiaramente si tratta di un rapper emergente, famosissimo tra i giovanissimi, ma meno tra le persone oltre i 30. Salvini non lo conosceva e la sua critica ha proprio giocato su questo. Infatti, alla festa della Lega, tenutasi ieri, il Ministro dell’Interno ha usato esattamente queste parole per criticare gli ultimi cantanti e rapper che hanno usato parole dure contro di lui, Nina Zilli, Gemitaiz e Ghali per l’appunto:

Mi hanno detto che mi ha attaccato Nina Zilli. E chi c…o è Nina Zilli? Ghali, Gemitaiz? Capisco che sono vecchio”.

Alle sue parole i pubblico ha reagito in modo esilarante: una risata copiosa che non ha avuto bisogno di microfoni per farsi sentire. Sicuramente il vicepremier leghista ha dimostrato di avere anche delle ottime doti da intrattenitore.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!