Al Bano e Romina nei guai? I due artisti rischiano la denuncia: ecco cosa è successo

Al Bano e Romina nei guai? I due artisti rischiano la denuncia: ecco cosa è successo

Continuano senza sosta le polemiche dopo il concerto evento annullato a Rimini da parte di Al Bano e Romina. La loro performance era prevista per lo scorso 26 luglio ma purtroppo è successo qualcosa di negativo. I due artisti avrebbero dovuto esibirsi insieme proprio il giorno del 48esimo anniversario del loro matrimonio.

Al Bano e Romina rischiano di finire in Tribunale per la vicenda del concerto annullato a Rimini 

Dopo aver annunciato tramite social l’annullamento del loro concerto, Al Bano e Romina hanno dichiarato di essere stati truffati dall’organizzatore dell’evento, ovvero il signor Willer Dolorati. Quest’ultimo, però, non ha per niente digerito le parole della ‘storica coppia’ e non ha perso tempo a replicare. L’uomo ha minacciato il Carrisi e la Power di denunciarli alle autorità competenti.

“Mi ritengo parte lesa e presenterò querela per diffamazione nei confronti di Al Bano e richiesta di risarcimento per i danni materiali e morali subiti, accusandomi di averlo truffato senza che questo sia mai avvenuto”,

ha detto l’organizzatore del ‘Beat Village’.

Le accuse di Al Bano e Romina all’organizzatore del ‘Beat Village’ di Rimini 

Al Bano e Romina hanno accusato Dolorati di non aver rispettato tutte clausole del loro contratto e anche quello di altri artisti. Infatti, oltre alla ‘storica coppia’, sul palco di Rimini dovevano esibirsi anche Massimo Ranieri, Renzo Arbore e tanti altri ancora.

“Sono arrivati da tutta Italia per assistere, persone anziane, disabili tenute per ore sotto al sole per poi annullare l’evento quando tutto era pronto solo alle ore 19”,

ha dichiarato Dolorati abbastanza irritato. Durante una conferenza stampa straordinaria, Al Bano e Romina hanno spiegato che la liquidità a disposizione non consentiva il pagamento anticipato di 95 mila euro. Quindi era stata proposta un’alternativa agli incassi. Secondo le parole di Dolorati i due artisti inizialmente avrebbero accettato, salvo pentirsi verso le ore 19, ovvero tre ore prima dell’inizio del concerto. La vicenda finirà davvero in Tribunale?