Emilio Fede al verde: ‘In banca ho solo 2800 euro e…’

Emilio Fede al verde: ‘In banca ho solo 2800 euro e...’

Arriva una bella doccia fredda per il giornalista Emilio Fede. Infatti il Tribunale di Milano ha condannato l’ex direttore del Tg4 a tre anni e mezzo di carcere per concorso in bancarotta con l’ex agente dei Vip Lele Mora. Inoltre dovrà risarcire la modica somma di un milione e cento mila euro, soldi sottratti dal finanziamento dell’ex Premier Silvio Berlusconi per salvare la ‘Lm Management’ dal crac.

Emilio Fede e la condanna a tre anni di carcere 

Ovviamente Emilio Fede del carcere non ne vuole sapere assolutamente. In una recente intervista il giornalista ha affermato che alla sua età col cavolo che va dietro le sbarre.

“Al massimo i servizi sociali. Ma non da Don Mazzi, nemmeno morto”,

ha affermato l’ex direttore del Tg4 che ha considerato questa sentenza ridicola e che prometterà battaglia.

Emilio Fede afferma di avere meno di 3 mila sul suo conto corrente

Bello tosto il risarcimento che Emilio Fede dovrà sborsare. Quest’ultimo ha affermato che all’epoca prese solo 200 mila euro da Lele Mora, soldi che gli spettavano.

 

“Posso mettere all’asta i mobili antichi, le mie giacche, i vestiti. Solo questo. Potrebbe andare bene, ma non sarà molto. Non ho nemmeno una casa di proprietà. Al massimo posso pagare a rate”,

ha ribadito Fede. Una somma difficile da trovare per il giornalista visto che navigherebbe in cattive acque. L’ex direttore ha affermato che nel suo conto in banca ha solo 2800 euro e non milioni di euro come credono tutti. Poi ha affermato di avere solo una pensione di 9870 euro mensili maturata dopo 60 anni di lavoro e contributi versati.

“Ma sapete quale è lo scandalo? Che vogliono accelerare i tempi del risarcimento perché qualcuno ha detto: bisogna fare in fretta perché Fede è vecchio e se ne va”,

ha detto Emilio Fede abbastanza indignato della situazione che si è venuta a creare nei suoi confronti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!