L’allieva: il successo delle repliche della fiction con Lino Guanciale

La serie televisiva L'allieva

Su Rai uno da domenica 29 luglio hanno avuto inizio le repliche della fiction L’allieva che sta riscuotendo un grande successo. La fiction vede protagonisti l’attore Lino Guanciale e l’attrice Alessandra Mastronardi. Nella prima stagione della serie Dario Aita ha avuto un ruolo importante ed ha vestito i panni del reporter Arthur. In questa stagione Dario Aita ha fatto ritorno sul piccolo schermo in Questo nostro amore ’80. Inoltre ha interpretato il ruolo di Claudio Fava, figlio del grande giornalista Pippo ucciso dalla mafia. Nella prima stagione della serie L’allieva, la protagonista è divisa tra il reporther Arthur ed il medico Claudio Conforti: dovrà fare la sua scelta.

Il successo della serie televisiva L’allieva

Alice riesce a fare colpo su Claudio, in quanto dimostra la passione per il suo lavoro ed il suo fascino. L’attore Lino Guanciale ha sempre voluto interpretare nella sua carriera il ruolo del medico. Intanto dal mese di settembre ritorna su Rai uno la seconda stagione della fiction Non dirlo al mio capo.

Lino Guanciale protagonista della prossima stagione

In questa serie Lino Guanciale ha il ruolo di protagonista insieme all’attrice e collega Vanessa Incontrada. La messa in onda della seconda stagione della fiction L’allieva slitta al periodo primaverile e vede la presenza di nuovi attori. Un esempio si ritrova nell’attore Giorgio Marchesi che, insieme a Lino Guanciale ed Alessandra Mastronardi forma un nuovo trio. L’attore Lino Guanciale nella prossima stagione torna su Rai uno con tre fiction di successo.

La messa in onda della prima stagione della serie televisiva su Rai uno

La prima stagione della serie L’allieva ha fatto approdo in Rai il 27 settembre del 2016 ed è sempre riuscita a tenere incollati al piccolo schermo 6 milioni di spettatori. Nella seconda stagione il pubblico fa i conti con nuovi cambiamenti: arriva l’attore Tullio Solenghi che sostituisce lo scomparso Ray Lovelock.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!