Angelino Alfano lascia la politica: ecco cosa è tornato a fare

Angelino Alfano lascia la politica: ecco cosa è tornato a fare

Il curriculum di Angelino Alfano è davvero sostanzioso. L’ex ministro si è laureato in giurisprudenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Poi è diventato avvocato ad appena 25 anni e giornalista pubblicista a 18 anni.

Successivamente è stato nominato segretario provinciale del movimento giovanile Democrazia Cristiana di Agrigento. Tra l’altro è stato anche consigliere regionale siciliano. Alfano è stato anche deputato della Repubblica a soli 30 anni. Poi è stato nominato guardasigilli conquistandosi il primato di più giovane Ministro della Repubblica italiana.

Angelino Alfano ha deciso di dare una svolta alla sua vita lasciando la politica e tornando a fare l’avvocato

In tutti questi anni Angelino Alfano ha attraversato crisi politiche e metamorfosi ma è rimasto sempre inaffondabile. Nelle ultime elezioni che si sono svolte qualche mese fa l’ex ministro ha deciso di cambiare vita. Infatti non si è candidato alle politiche del 3 marzo 2018. L’ex guardasigilli si è allontanato dalla politica avvicinandosi nuovamente al suo vecchio amore: l’avvocatura.

Angelino Alfano torna a fare il legale a Milano: ecco le sue dichiarazioni

Angelino Alfano è tornato ad esercitare la professione di avvocato, dimostrando a tutti che a volte andare avanti equivale a tornare indietro.

 “Dopo aver definitivamente lasciato la politica, ho deciso di dedicarmi a tempo pieno alla libera professione”.

Sono queste le recenti dichiarazioni dell’ex ministro.

Il nuovo Governo ha giurato. Auguri al nuovo Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, al mio autorevole successore alla Farnesina Enzo Moavero e a tutti i membri della squadra ministeriale. W l’Italia! Ho il dovere e il piacere di ricordare, in questo momento di commiato dalla vita pubblica, il Presidente Silvio Berlusconi cui mi hanno legato anni di collaborazione e amicizia e con cui spero di tornare ad avere, fuori dalla contesa politica, un rapporto amichevole e affettuoso Un deferente e riconoscente saluto ai Presidenti Giorgio #Napolitano e Sergio #Mattarella, sotto i quali ho prestato per quattro volte, da Ministro, giuramento di fedeltà alla Repubblica. In questi anni ho collaborato con magistrati, prefetti, donne e uomini dell’ordine e delle forze armate, con ambasciatori, con funzionari e impiegati pubblici. Con la mano sul cuore, li ringrazio tutti ed esprimo il massimo dell’ammirazione per lo Stato italiano e per coloro che, ad ogni livello, hanno scelto di servirlo. Da questo pomeriggio torno alla vita privata. Farò l’avvocato, ciò per cui ho studiato. Si ri-comincia. E ri-cominciare, se c’è lo spirito giusto, è un po’ come ri-nascere. W la vita, la nuova vita.

Un post condiviso da Angelino Alfano (@angealfa_backstage) in data:

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!