Il dramma di Paola Perego: ‘Temevo di buttarmi già dalla finestra con lui e…’

Paola Perego

Dopo un lungo periodo allontanata dalla Rai, Paola Perego è tornata a condurre un programma sulla televisione di Stato. La nota presentatrice, però, recentemente ha rilasciato una lunga intervista in cui ha svelato il dramma che ha attraversato qualche tempo fa. Andiamo a vedere nello specifico cosa ha detto.

Paola Perego si rivela ad un noto periodico 

“Adesso so perfettamente che cosa sono e che cosa voglio essere”,

ha dichiarato Paola Perego alla rivista ‘Grazia’. La donna, inoltre, ha affermato che la consapevolezza si raggiunge con l’età. Grazie a questa, si matura, si cresce ma non basta per capire chi sei veramente. L’ex presentatrice di ‘Forum’ ha affermato che lei ci è riuscita solamente dopo tantissimi anni lavorando su sé stessa.

Il dramma della Perego 

Se dal punto di vista lavorativo Paola Perego è stata sempre un’artista impeccabile, dietro nascondeva qualcosa di oscuro.

“Per anni il lavoro è stato l’unica cosa che io riuscissi a fare in pubblico. Andavo in onda con l’aiuto dei farmaci che il mio medico mi prescriveva”,

ha svelato la cinquantunenne. Quest’ultima, inoltre, ha detto che lavorava e poi si richiudeva immediatamente in casa. A quanto pare soffriva di attacchi di panico e non voleva ammetterlo a nessuno. Il motivo? Se ne vergognava, perché le sembrava una debolezza inaccettabile. Poi Paola Perego non riusciva a fare cose semplicissime, come ad esempio guidare un’automobile.

Dal baratro alla nuova vita: la confessione della Perego 

Quando Paola Perego ha divorziato dal marito Andrea Carnevale, aveva ancora 30 anni e due figli, Giulia di 4 anni e Riccardo di pochissimi mesi.

“Ero disperatamente sola. Il mio bambino soffriva d’ansia ed io avevo paura a tenerlo in braccio. Temevo di buttarmi dalla finestra insieme con lui“,

ha rivelato Paola Perego. Poi è giunto Lucio Presta, e la sua vita è totalmente cambiata. L’amore, il matrimonio e l’amore per i figli l’hanno resa felice.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)