Il dramma di Corinne Clerry: ‘Ho dovuto vendere tutto e non avevo nemmeno i soldi per magiare

Il dramma di Corinne Clerry: ‘Ho dovuto vendere tutto e non avevo nemmeno i soldi per magiare

Dopo un periodo in sordina, qualche mese fa Corinne Clery è tornata al centro dell’attenzione mediatica grazie alla sua partecipazione alGrande Fratello Vip 2: una nuova avventura televisiva che l’ha vista avere dei forti scontri con Serena Grandi, altra concorrente del reality show condotto da Ilary Blasi.

Corinne Clery e il dramma di essere rimasta senza soldi

Corinne Clery ha fatto una confessione davvero forte rivelando che tempo fa si è ridotta al lastrico e non aveva nemmeno i soldi per mangiare. L’attrice francese ha attraversa un periodo brutto della sua vita perché è stata truffata e le ha causato enormi problemi finanziari. La donna ha ricordato pure del periodo nel quale frugava nelle sue borse alla ricerca di qualche moneta per acquistare un pezzo di pizza.

Corinne Clery derubata dei suoi beni da una persona vicina a lei 

Quel periodo Corinne Clery fu costretta a vendere tutto quello che le apparteneva, ovvero la casa, i gioielli e l’automobile. Dopo quel crac ha dovuto ricominciare la sua vita da zero perché dalle stelle era praticamente passata alle stalle. La donna transalpina ha confidato che una persona vicina a lei l’ha completamente raggirata perché aveva tra le mani tutte le sue firme e le ha rubato milioni di dollari.

“Avevo dei beni importanti, comprati con i miei soldi. Non ho mai chiesto niente a mio papà. Poi la truffa. Qualcuno vicino a me, aveva le mie firme e mi ha fottuto tutto, stiamo parlando milioni di dollari,

ha affermato l’ex gieffina Corinne Clery. Quest’ultima, inoltre, ha rivelato di aver avuto un grande dolore perché un membro della sua famiglia è morto in modo molto brutto. Questo triste avvenimento l’ha fatta stare troppo male e ha pure rifiutato un film.

“Dopo non ho potuto pagare il mutuo e ho dovuto vendere tutto”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)