Home Italia Elio Germano, l’attore contro Matteo Salvini sulla questione migranti: “Alimenta il terrore…”

Elio Germano, l’attore contro Matteo Salvini sulla questione migranti: “Alimenta il terrore…”

0
Elio Germano, l’attore contro Matteo Salvini sulla questione migranti: “Alimenta il terrore…”
Salvini, l'attacco dell'attore Elio Germano

E’ abituato da anni alle critiche Matteo Salvini. Il leader del Carroccio sa benissimo che non si può aspettare niente di buono dai vip, gran parte di loro sono contro di lui e tra chi si è sempre esposto contro c’è anche Elio Germano

L’attore Elio Germano, famoso per le numerosissime serie Tv in cui ha recitato, ha detto la sua su Salvini già un po’ di anni fa. Non è stato ma un buon pensiero sul leghista. A distanza di anni ve lo riproponiamo per capire “chi sta con chi”.

Elio Germano e il pensiero anti Salviniano

Non è mai stato pro Salvini Elio Germano. L’attore è tra i personaggi del mondo dello spettacolo, come Amendola, Margherita Buy che proprio non trovano giusto il modo di approcciare del Ministro dell’Interno nei confronti dei migranti.

L’attore già da qualche anno fa, ha detto la sua sul leader leghista sottolineando quanto fosse lontano dal suo modo di vedere la realtà soprattutto circa una questione che sta sollevando non poche polemiche, la questione migranti.

Germano e il pensiero sui migranti

Lo scontro tra Salvini e l’attore, noto anche per il film su Giacomo Leopardi, ha avuto luogo qualche anno fa, ma alla luce della presa di posizioni di alcuni artisti sulla rivista The Rolling Stone, è giusto riportare parole che sono molto attuale, nonostante siano state dette qualche anno fa.

In un vecchio video, Elio Germano sostiene che Salvini attuasse una politica del terrore e senza problemi fa il nome del Ministro, rischiando anche una querela. Tra l’altro, secondo lui, gli stessi migranti vorrebbero andare via dall’Italia, un pensiero piuttosto contro corrente:

L’attore provò a tranquillizzare il leader del Carroccio:

“Gli immigrati non vogliono restare in Italia. Sono solo di passaggio”.

Il suo era un intervenuto al dibattito organizzato in occasione del Lucania film Festival. Ma alla luce di tutti gli sbarchi attuali, probabilmente l’attore si sbagliava.