La Piddina accusa Salvini: “Vergogna, ridi coi morti.” Ma sbaglia e fa una figuraccia

Salvini
Salvini e il post della Moroni

Alessia Morani, parlamentare del Pd, critica spesso Matteo Salvini. Con il suo ultimo attacco ha però toppato alla grande sbagliando sui tempi

Questa volta Alessia Morani ha criticato Matteo Salvini per cose che in realtà non ha assolutamente fatto. Ecco la figuraccia plateale commessa dalla parlamentare.

Morani e le parole contro Salvini

Ormai è una moda per il Pd andare contro Salvini , contro tutto quello che fa e che dice. Questa volta però, la piddina ha sbagliato alla grande. La Morani ha pubblicato una foto in cui si vede il Ministro in un selfie con un background di una frittura di pesce. Era una foto che il Ministro aveva scattato alla Fiera di San Fermo a Nerviano (Milano).

La Morani rilancia lo scatto lunedì 6 agosto alle 19.52:

“Sono ore drammatiche per il paese. Da nord a sud, ci sono decine di morti. Il ministro degli interni si diverte. Lui si diverte tra un fritto e l’altro #vergogna “.

La parlamentare fa ovviamente riferimento alla drammatica esplosione di Bologna e ai due incidenti che hanno insanguinato Foggia con la morte di 12 braccianti. A parte l’accusa assurda a Salvini, ma anche se volessimo accusarlo di scarsa sensibilità non potremmo. La a fotografia il vicepremeir l’ha pubblicata alle 13.30 di lunedì, quindi diverse ore prima che la notizia dello scoppio di Borgo Panigale diventasse di dominio pubblico.

La figuraccia della Morani

Il post dell Morani si è quindi rivelato un autogol. La foto è stata scattata un’ora prima che  avvenisse lo scontro mortale a Foggia, accaduto infatti alle 14.30. Non solo. Tra l’altro, alle 16.30 il ministro dell’Interno ha scritto un post per ricordare la vittima e i feriti dell’incidente sulla A14.

“Un pensiero alle vittime e ai feriti della terribile esplosione di Borgo Panigale e un grazie di cuore ai 100 Vigili del Fuoco prontamente intervenuti sul posto”.

Su questo però la piddina ha taciuto.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!