Iva Zanicchi: “Berlusconi? Si arrabbiò molto per quella frase sul calcio nel sedere…”

Berlusconi
Iva Zanicchi la telefonata di Berlusconi

Iva Zanicchi si è confessata senza freni al programma La Mia Passione di Rai Tre il motivo del raffreddamento del rapporto con Silvio Berlusconi

Una questione che turbò il rapporto tra Iva Zanicchi e Silvio Berlusconi: una frase di troppo che l’ex premier non gradì affatto. La cantante, al tempo, non apprezzò molto il suo commento fomentato magari da terzi.

Zanicchi, il racconto della querelle con Berlusconi

Non è più lo stesso rapporto di un tempo quello tra Iva Zanicchi e Silvio Berlusconi. Nel 2011, piena campagna elettorale, la cantante affermò, riferendosi a Silvio Berlusconi:

“Facciamolo provare, poi se non va bene tra cinque anni visto che siamo in democrazia gli diamo un calcio nel sedere e lo rimandiamo ad Arcore”.

Una frase, detta nella trasmissione Il raggio verde di Michele Santoro, che però non il Cavaliere non ritenne bella:

“Non gli piacque molto. Non mi chiamò, ma dopo quando lo incontrai mi disse: Potevi fare a meno. In effetti forse era meglio non dire quella cosa”

Iva Zanicchi e le considerazioni oggi

La mitica Iva è voluta di nuovo tornare sul quel vecchio episodio: era ospite di Gad Lerner a L’Infedele e Berlusconi chiamò chiedendole di prendere le distanze da quel “postribolo mediatico”.

Quelle parole, quelle imposizioni, la cantante le trovò assai irritanti:

“Questa sua uscita mi addolorò. Sono certa che lo fece perché istigato da qualcuno. Lui non stava guardando la televisione. Non mi alzai, non potevo, non l’avrei fatto nemmeno se me l’avesse chiesto mia madre”.

Confessione quelle rilasciate al programma di Rai 3 La mia passione che sicuramente susciteranno una reazione nel Cavaliere.