“Ai migranti non basta il digitale adesso pretendono anche Sky”: Salvini li asfalta così

Migranti
Migranti protestano, la reazione di Salvini

Salvini non ha potuto fare a meno di commentare la cosa: lunedì pomeriggio, secondo quanto raccontato da Il Giornale, un gruppo di richiedenti asilo nigeriani (una ventina circa), ospiti del centro culturale San Paolo hanno presentate alcune assurde richieste, tra cui quella di avere sky

Il Giornale riporta una notizia alquanto sconcertante riguardo i migranti che Matteo Salvini non poteva ignorare. Secondo quanto riportato da un quotidiano della zona, dei migranti del centro San Paolo di Via Carducci avrebbero protestato chiedendo cose assurde.

Le richieste dei migranti

Le loro richieste hanno scatenato la reazione anche del Ministro dell’Interno Salvini che sulla sua pagina ha tuonato parole cariche di risentimento verso chi si lamenta di cose avute gratis. Secondo il quotidiano locale lunedì pomeriggio un gruppetto di richiedenti asilo nigeriani (circa venti) ospiti del centro culturale San Paolo in via Carducci si sarebbero presentati in questura pensando che il questore potesse soddisfare le loro assurde richieste.

I migranti, come si legge, avrebbero anche chiesto aria condizionata, carta di identità e si sarebbero pesantemente lamentati del cibo. La questura però ha smentito tutto.

Una notizia smentita

La smentita è stata evidenziata da un giornalista di Repubblica. Smentita anche dal Fatto Quotidiano, infatti, la Questura di Vicenza ha negato che ci siano state richieste specifiche da parte dei migranti su Sky. Ecco le parole della questura che spiega l’accaduto:

“Lunedì mattina si sono presentati in modo assolutamente pacifico una quindicina di persone che hanno avuto un confronto con un nostro funzionario in merito a delle rivendicazioni che però non sono di nostra competenza”.

Pare quindi che non ci siano state proteste, solo un pacifico colloquio. Al giornalista, i funzionari prefettizi hanno specificato che:

“le richieste rappresentate dai richiedenti asilo tramite la Cooperativa sono relative alle iscrizioni anagrafiche, ovvero ai certificati di residenza. E che a loro non risulta nessuna richiesta in merito ad abbonamento Sky: ‘Lo abbiamo letto sul giornale anche noi’ dice il vicecapogabinetto che si è occupato della questione”.

Salvini però ha commentato così la notizia che l’ha sconvolto non poco:

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!