“È viva, sappiamo dov’è”: Ylenia Carrisi, una nuova testimonianza riapre il caso

Ylenia

Finalmente potrebbe essere riaperto il caso sulla scomparsa di Ylenia Carrisi. La bella primogenita di Al Bano e Romina risulta scomparsa ormai da anni

Ylenia Carrisi, la verità sulla scomparsa

La verità vera, pulita e netta sulla scomparsa di Ylenia Carrisi, la primogenita di Al Bano e Romina Power non è mai venuta fuori. Però pare che negli ultimi mesi sia cambiato qualcosa. Ormai, la sua assenza si fa sentire da ben 25 anni. La ragazza sparì nel nulla a New Orleans e anche ormai la si ritiene morta, in realtà potrebbe ancora essere viva.

A rilanciare la notizia, il magazine tedesco Frau Aktuell. Nell’articolo sulla figlia della celebre coppia, si legge che il poliziotto della cittadina negli Stati Uniti che rivela l’esistenza di nuovi indizi su un’indagine sul caso che non è mai stato del tutto chiuso. Al Bano e Romina Power non hanno ancora espresso la loro opinione in merito ai nuovi indizi trapelati ma sicuramente sapranno tutti i dettagli del caso. Ci sono ancora delle possibilità che la ragazza, oggi ormai una donna, sia ancora viva.

Le indiscrezioni sulle nuove indagini

Il caso sta riportando di nuovo scompiglio esattamente come quando la notizia della scomparsa, nel lontano 1994 titolò su tutti i giornali del mondo. L’ultima volta che la famiglia ha avuto un contatto con Ylenia Carrisi risale al 31 dicembre 1993. AL tempo la primogenito del duo aveva solo 23 anni.

Al Bano, nel 2014 ha lottato perché in Italia venisse riconosciuta la dichiarazione di morte presunta, una circostanza che Romina Power invece ha sempre rinnegato.

La storia di Ylenia Carrisi

La ragazza nacque a Roma nel 1970. Fece una prima esperienza televisiva come valletta nella prima edizione de “La ruota della fortuna” di Mike Bongiorno. Ma si stanca presto della Tv, e ai genitori comunica l’intenzione di girare il mondo in solitaria: Sud America e New Orleans, le sue principali destinazioni.

Attraverso i suoi viaggi, conosce il trombettista Alexander Masakela, più grande di lei di 20 anni. Secondo il cantante di San Marco Cellino fu proprio lui ad allontanarla dalla famiglia. Lei alloggiava con il trombettista al LeDale Hotel di New Orleans quando, la sera del 31 dicembre, ebbe una conversazione telefonica con Romina Power.

Da quel giorno i due non hanno più sentito la voce di Ylenia. Il 6 gennaio 1994 Ylenia lascia l’albergo dimenticando in stanza i suoi effetti personali e non ha lasciato alcuna traccia. Makasela, interrogato dalla polizia, disse subito che non c’entrava nulla con la sua scomparsa e fece poi perdere le sue tracce.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!