Il sindaco di Palermo Orlando contro Salvini: ‘Vergogna, gioca sulla pelle di donne e bambini per…’

Il sindaco di Palermo Orlando contro Salvini: ‘Vergogna, gioca sulla pelle di donne e bambini per…’

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando è tornato ad attaccare il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Il primo cittadino del capoluogo siciliano non ha digerito che il vicepremier ha respinto ancora una volta la nave Aquarius con all’interno dei migranti. L’uomo ha fatto una serie di accuse al leader della Lega Nord usando dei termini abbastanza forti. Ma andiamo a vedere nello specifico cosa ha detto.

Il sindaco Leoluca Orlando contro il vicepremier Matteo Salvini 

“Il governo guidato dalla Lega si conferma sempre più motivo di vergogna, impegnato a fare la propria politica sulla pelle di donne e bambini”,

ha dichiarato il sindaco Orlando. Quest’ultimo, inoltre, ha dato la sua disponibilità di accogliere a Palermo tutti i migranti della nave Aquarius.

“Palermo e la Sicilia non si sottraggono al proprio dovere e non tradiscono la propria storia”,

ha ribadito il primo cittadino del Pd.

Dopo la proposta di Orlando arriva il tweet di Toninelli 

Nel frattempo anche l’esecutivo spagnolo, per ora, non sembra disposto ad accogliere la nave Aquarius. L fonti vicino al governo iberico dicono che per il momento, il loro Paese non è il porto più sicuro perché non è quello più vicino, secondo quanto stabilisce il diritto internazionale. In precedenza, la città di Barcellona si era invece offerta di accogliere i 141 migranti a bordo della nave dell’Ong, ancora in mare in attesa di un approdo definitivo.

“L’Ong Aquarius è stata coordinata dalla Guardia Costiera libica in area di loro responsabilità. La nave è ora in acque maltesi e batte bandiera Gibilterra. A questo punto il Regno Unito si assuma le sue responsabilità per la salvaguardia dei naufraghi”.

E’ questo il tweet che il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli ha fatto replicando alle accuse del sindaco Orlando.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!