Salvini derubato, i ladri sono entrati in casa sua: ecco cosa hanno portato via

Salvini
Matteo Salvini derubato, svaligiata la casa dei genitori

Matteo Salvini ormai è nel mirino dell’opposizione non sono italiana, ma mondiale. A quanto pare il Ministro è stato preso d’assalto anche dai ladri

Sono entrati i ladri a casa di Matteo Salvini, la casa paterna è stata depredata. Ecco cosa hanno portato via i malviventi.

Salvini, ladri in casa dei genitori

E’ accaduto tutto giovedì scorso: l’appartamento dei genitori di Salvini, al quinto piano di un palazzo in zona Primaticcio/Giambellino, sud-ovest di Milano. La casa era vuota perchè fuori città per il Ferragosto. E’ stato letteralmente svaligiato anche un appartamento al piano superiore

Nessun segno di scasso particolare. I carabinieri hanno ricevuto segnalazioni nelle prime ore della mattinata. I ladri hanno approfittato dell’assenza dei genitori del vicepremier per fare irruzione. Si sono portati via l’argenteria hanno smurato e portato via la cassaforte.

I furti sempre più frequenti

Nel fine settimana tra il 26 e il 27 maggio scorsi un gruppo di ladre rom aveva rubato anche in casa del sindaco di Milano, Beppe Sala. Quindi non si parla di attacco diretto, si pensa piuttosto che i ladri non sapessero fosse la casa dei genitori del ministro. Non c’è quasi nessuno in queste casa negli ultimi giorni.

I ladri sono entrati anche in un altro appartamento, al piano superiore quindi hanno agito in tutta tranquillità grazie all’assenza dei proprietari. Saranno passate al vaglio le immagini delle telecamere di sorveglianza nelle strade dei dintorni. Sicuramente i primi accertamenti saranno utili a capire se  l’«obiettivo» scelto dai ladri sia stato casuale, verranno fatte tutte le verifiche per avere la conferma di questa ipotesi, come già avvenne per il furto nel palazzo di Sala.

Giovedì anche a Milano come in altre città italiane è stata raddoppiata la vigilanza intorno agli «obiettivi» vicini alla Lega.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!