Ladri a casa dei genitori di Matteo Salvini: ecco cosa gli hanno rubato

Ladri a casa dei genitori di Matteo Salvini: ecco cosa gli hanno rubato

Un Ferragosto tutto da dimenticare per il vicepremier Matteo Salvini che, ministro dell’Interno da poche settimane, in questi giorni ha dovuto fare i conti con il crollo del Ponte Morandi di Genova e poi con il furto avvenuto nella casa dei suoi genitori. Si tratta di un appartamento al quarto piano nella zona sud di Milano, nei pressi del quartiere ebraico.

Ladri nella casa paterna del vicepremier Matteo Salvini

I genitori di Matteo Salvini sono partiti per le ferie estive e hanno lasciato l’appartamento incustodito per poco più di due giorni. Tanto sarebbe bastato ai malviventi per fare irruzione nella casa, portare via tutti gli oggetti di valore e una cassaforte, tolta dal muro e portata via. Sul caso le forze dell’ordine, hanno mantenuto il massimo riserbo, evitando di diffondere la notizia.

Ma oggi il ‘Corriere della Sera’, ha deciso di riportare il tutto. Secondo gli inquirenti, i ladri avrebbero agito senza sapere di aver fatto irruzione nella casa dei genitori del leder della Lega Nord. Potrebbero aver realizzato il fatto vedendo le foto di famiglia, ma a quel punto avrebbero deciso di portare a termine il colpo dal valore di diverse migliaia di euro. I ladri hanno potuto agire con tranquillità visto che l’intero palazzo era praticamente vuoto, come spesso accade nel periodo estivo e per Ferragosto.

Furto in casa dei genitori di Matteo Salvini: le indagini degli inquirenti

Sul posto è arrivata la polizia scientifica che ha rilevato le impronte presenti nell’appartamento nella speranza di riuscire a risalire all’identità dei ladri. Sequestrati anche i nastri delle telecamere di sorveglianza che circondano la zona vicino alla casa di Matteo Salvini. La speranza è quella di individuare profili sospetti o magari colti in flagrante.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!