La Boschi trombata dal PD, per lei nessun invito alla Festa dell’Unita: l’umiliante motivo

Boschi
Elena Boschi non invitata alla festa dell'Unità

Maria Elena Boschi non è ben voluta né dall’opposizione, né dal suo stesso partito lo testimonia il fatto che nemmeno alla Festa dell’Unità a Firenze l’han voluta

Perchè Maria Elena Boschi non è stata invitata alla Festa dell’Unità di Firenze. La motivazione della vice-segretaria del Pd fiorentino, Lorenza Giani, è piuttosto strana.

La Boschi non invitata alla festa dell’Unità

La motivazione per cui Elena Boschi non è stata invitata all’Unità? Lorenza Giani ha scritto queste parole per giustificare il mancato invito della collega:

“Abbiamo invitato tutti i deputati e i senatori eletti nei collegi fiorentini e Boschi come sapete è stata eletta in Trentino Alto Adige“.

Strano però che non è possibile strappare una deroga per una ex ministra, nonché simbolo del renzismo.

Gli invitati alla Festa

Alla festa saliranno infatti, sul palco fiorentino non solo Matteo Renzi e il segretario Maurizio Martina, ma anche Marco Minniti, Luca Lotti, il sindaco Dario Nardella e addirittura il governatore della Toscana Enrico Rossi, che si è poi unito ai  Liberi e Uguali.

E poi ci saranno gli esterni, Enrico Mentana e Vittorio Sgarbi. Ma per Maria Elena non c’erano biglietti, molto strano!  Nei giorni scorsi pare che la Boschi abbia stracciato la tessera di vie Nuove, il circolo fiorentino dov’era iscritta (lo stesso di Renzi), per una scelta più coerente: eletta a Bolzano, verserà la quota mensile al Pd altoatesino.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!