Ecco chi è il comandante della Nave Diciotti

Il comandante della nave Diciotti

La Diciotti, come tutte le navi, ha un comandante che si chiama Massimo Kothmeir. E’ il comandante della  Guardia Costiera

La Diciotti sta facendo parlare il mondo intero, in primis Salvini. Ma chi è al suo timone? Pare che il comandante sia Massimo Kothmeir. Ecco chi è.

Il comandante della Diciotti

Il comandante della Diciotti è Massimo Kothmeir, probabilmente Matteo Salvini questo già lo sa. E’ proprio sua nave attraccata al porto di Catania che ha a bordo 150 immigrati (29 minorenni ieri sera sono stati fatti scendere). Ma chi è veramente Kothmeir? il profilo del comandante della Guardia Costiera che è andata a soccorrere i migranti è molto interessante.

Visitando il suo profilo Facebook, pare subito evidente un particolare: il disegno di un artista che ritrae una barca piena di migranti messa come immagine di copertina il 19 agosto scorso. Casapound ha subito reso noto che il disegno è stato realizzato da un artista vicino a Potere al Popolo.

La verità sul comandante della Diciotti

Massimo Kothmeir, dopo queste rivelazioni, è finito nel mirino:

“Il comandante della Diciotti, Massimo Kothmeir, ha pubblicato su Facebook il disegno di un attivista di Potere al Popolo, estrema sinistra, di una nave piena di ‘migranti’ che supera i confini. Allora ha ragione CasaPound, la Diciotti in crisi d’identità crede di essere una Ong”.

Kothmeir è un genovese molto riservato. Non lascia volentieri interviste, forse proprio perché non vuole che il suo nome venga associato a cose come queste. La sua carriera? A Trapani ha condotto in porto un gruppo di 67 migranti che si erano dimostrati un po’ minacciosi. Kothmeir ha anche coordinato le ricerche dei dispersi nel crollo della torre di controllo del porto di Genova, nel maggio del 2013.

Kothemeir e la Diciotti

Sul caso della Diciotti, il comandante della Guardia Costiera oggi ha incontrato il radicale Riccardo Magi, deputato di +Europa, che è salito a bordo. Ecco cosa ha riferito del suo incontro con il comandante:

“Quando gli ho chiesto delle condizioni della nave e quanto si può resistere, mi ha detto che siamo ormai ben oltre i limiti. E poi mi ha spiegato che ha appreso del divieto di sbarco, e anche dell’autorizzazione a sbarcare i minori, via social. E ha allargato le braccia. Per un militare, non ricevere ordini scritti è sconcertante. Il comando generale gli ha poi confermato per via radio le istruzioni”.

Kothmeir ritiene di aver saputo del divieto di sbarco della nave Diciotti soltanto attraverso i social. Riccardo Magi in un’intervista a Repubblica lo conferma:

“Non ha mai ricevuto alcuna comunicazione ufficiale della negazione allo sbarco. Quando era già quasi a Catania ha appreso via social che il Viminale non avrebbe consentito lo sbarco e si è immediatamente fermato”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!