Vincenzo Crocitti, manca la sua simpatia in Un medico in famiglia

Crocitti

La fiction Un medico in famiglia rappresenta la storia della televisione italiana, in quanto ha sempre ottenuto successi importanti per quanto riguarda gli ascolti. Nel corso delle stagioni il pubblico ha dovuto fare i conti con alcuni cambiamenti intorno ai personaggi.

Un attore storico di Un medico in famiglia può essere considerato Vincenzo Crocitti. L’attore romano è scomparso nel 2010, ma è stato fondamentale nel corso delle stagioni della serie. La simpatia del personaggio interpretato da Vincenzo Crocitti ha dato un contributo rilevante al successo della serie.

Il successo di Vincenzo Crocitti

L’attore Vincenzo Crocitti ha ottenuto la notorietà presso il grande pubblico per avere interpretato due personaggi di rilievo. Si tratta di Vittorio Bordi interpretato nella fiction Carabinieri, dove ha lavorato con Manuela Arcuri ed Alessia Marcuzzi. Inoltre per dieci anni ha vestito i panni del dottore Mariano Valenti nella serie Un medico in famiglia. Crocitti ha tratto grande ispirazione dai mostri sacri del cinema, come Alberto Sordi. La simpatia del personaggio di Mariano dal 1998 in Un medico in famiglia ha conquistato i telespettatori. Sono questi i due personaggi che racchiudono il successo televisivo dell’attore, ma anche il cinema gli ha regalato numerose soddisfazioni.

I film e la collaborazione con noti attori

Al cinema Vincenzo Crocitti ha avuto modo di condividere il set con attori di un certo rilievo, tra cui si annovera un gigante come Alberto Sordi. Nel 1977 hanno lavorato insieme nella pellicola Un borghese piccolo piccolo, diretta da Mario Monicelli. Si tratta di un film drammatico e per questo ruolo Crocitti ha ricevuto premi importanti. Negli anni ottanta ha lavorato in numerose pellicole cinematografiche, tra cui Uno scandalo per bene. Intanto si avverte grande attesa da parte dei telespettatori per la nuova stagione della serie Un medico in famiglia. Quest’anno nel mese di dicembre la fiction con Lino Banfi protagonista festeggia 20 anni.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!