‘Rinuncia da cazzaro…’: nuova accusa di Marco Travaglio a Matteo Salvini

‘Rinuncia da cazzaro…’: nuova accusa di Travaglio a Matteo Salvini

Da alcuni giorni non si parla d’altro, Matteo Salvini è stato scritto nel registro degli indagati per la vicenda della Guardia Costiera Diciotti. Secondo il Procuratore di Agrigento il vicepremier avrebbe sequestrato 170 migranti negandogli di scendere nel porto di Catania. Il leader della Lega Nord ha rinunciato all’immunità parlamentare per essere processato. Oggi, però, nel suo editoriale su ‘Libero Quotidiano’, Marco Travaglio ha messo in evidenza la contraddizione del ministro dell’Interno.

Il giornalista Marco Travaglio all’attacco contro il ministro dell’Interno Matteo Salvini

’Rinuncio all’immunità parlamentare’ e tutti i tg e i giornaloni dietro – scrive Travaglio -: hai visto il Capitano?”,

ha scritto Marco Travaglio sul giornale. Quest’ultimo, inoltre, ha preso in giro Salvini considerandolo un eroe.

“Nessuno viene in mente di domandare a quale immunità stia rinunciando, visto che per i reati ministeriali non ne è prevista alcuna”.

A quel punto il giornalista Marco Travaglio ha spiegato i casi all’interno dei quali l’immunità parlamentare può essere applicata.

Marco Travaglio da del cazzaro al leader della Lega Nord Matteo Salvini 

Dopo aver spiegato il tutto, Marco Travaglio ha scelto questo titolo per il suo editoriale: ‘Rinuncia da cazzaro’. Infatti, secondo il direttore del ‘Fatto Quotidiano’, l’iniziativa del leader del Carroccio Salvini sarebbe stata dettata per ottenere ulteriori consensi da parte dei cittadini italiani. Il vicepremier leghista, infatti, sempre secondo il giornalista, non vedeva l’ora di essere indagato per le sue dure politiche contro l’immigrazione. Quindi, l’iniziativa del procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio sarebbe giunta in maniera più che mai giusta per gli scopi elettorali dello stesso ministro dell’Interno.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!