‘Salvini fa i pom*ini ai cretini’, la vergogna di Toscani: il leghista lo asfalta così

‘Salvini fa i pom*ini ai cretini’, la vergogna di Toscani: il leghista lo asfalta così

Non c’è pace per Matteo Salvini che continua ad essere attaccata su diversi fronti. Questa volta a metterlo nel mirino è ancora una volta il popolare fotografo Oliviero Toscani che, attraverso un’intervista al ‘Corriere della Sera’, ha fatto delle forti affermazioni nei confronti del ministro degli Interni. Ma andiamo a vedere nello specifico cosa ha detto.

Olivieri Toscani al veleno contro il ministro dell’Interno Matteo Salvini 

Qualche ora fa Oliviero Toscani è tornato al centro dell’attenzione per aver offeso ancora una volta il leader della Lega Matteo Salvini. Un duello a distanza che oramai dura da diverso tempo e, stando alle premesse, durerà ancora a lungo.

“Ci tengo a ricordare che io sono stato uno dei primi a dire che Salvini sarebbe stato un disastro. Lui mi ha querelato e sono ancora processo”,

ha dichiarato il popolare fotografo molto vicino alla famiglia Benetton. Subito dopo ha fatto un affondo nei confronti del leader del Carroccio:

“Mio padre ha fotografato Mussolini a piazzale Loreto, chissà dove fotograferò io Salvini”.

La replica del vicepremier Salvini al fotografo Toscani 

Naturalmente la replica del vicepremier Matteo Salvini non è tardata ad arrivare. Il leghista abbastanza alterato ma sicuro di sé, ha detto questo:

“Orgoglioso di non piacere al signorino Oliviero Toscani, che per l’ennesima volta pronuncia parole disgustose e di minaccia degne del peggior centro sociale”.

Poi il ministro dell’Interno Salvini ha ricordato quando Toscani lo ha offeso pesantemente con questa affermazione:

‘Salvini fa i pom*ini ai cretini’.

Frase che al fotografo costò ben 8 mila euro di risarcimento. Il vicepremier, inoltre, ha affermato che per far cambiare idea ad Oliviero bisognerebbe dargli un lavoro, ma lui preferisce rivolgersi altrove. Quindi il duello tra Salvini e Toscani continua ancora.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!