Mangia sushi al ristorante, medici costretti ad amputargli la mano

sushi
Mangia Sushi, costretto ad amputargli la mano

Mangiare sushi è pericoloso? A quanto pare può esserlo. Un uomo solo per averlo mangiato ha dovuto amputare la sua mano

Mangia sushi e si ritrova con una mano amputata, un tragico destino. In molti consumano questo tipico piatto orientale, eppure fortunatamente non capita a tutti di avere queste reazioni.

Sushi? Può essere pericoloso

Non è così innocuo come pensiamo il sushi: consumare pesce crudo a pranzo, a cena oppure take away può diventare pericoloso. Motivo? Reazioni come quelle che ha subito quest’uomo sudcoreano. Il 71 anni è stato ricoverato d’urgenza in ospedale dopo aver mangiato pesce crudo in un ristorante.

Per salvarlo i medici sono stati costretti ad amputargli la mano. A raccontare la sua incredibile storia il New England Journal Medicine. E’ questo ciò che è accaduto a Jeonju, Corea del Sud.

Il destino drammatico dell’uomo

Dopo aver consumato del buon sushi, l’uomo è andato al ristorante, poi è tornato a casa e dopo dodici ore la sua mano ha iniziato a gonfiarsi tantissimo. Poi la comparsa di vesciche e lividi, una reazione incredibile. E’ stato subito ricoverato all’ospedale di Jeonju, a circa 190 chilometri a sud di Seoul.

A l’uomo è stato diagnosticata un’infezione che si chiama vibrosi, causata dal batterio Vibrio vulnificus, che si contrae proprio mangiando pesce crudo non controllato. I sintomi? febbre molto alta, vesciche grosse e doloranti. Ovviamente, essendo anziano, diabetico e iperteso le sue condizioni si sono aggravate oltremodo. Tra l’altro l’uomo aveva anche problemi ai reni. Parte della mano e dell’avambraccio sono stati amputati.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!