“Criticate Salvini ma su Genova tutti zitti, siete…”, Dago umilia la Sinistra “chic”

Dagospia
Dagospia umilia la sinistra

Roberto D’Agostino a Capalbio, ne ha per tutti i criticoni di Matteo Salvini. Dagospia e le parole in difesa del Ministro

Mister Dagospia, Roberto D’Agostino, ne ha dette di tutti i colori a Capalbio. Davanti al pubblico ha difeso il Ministro Matteo Salvini contro chi lo critiche e si indigna di lui.

D’Agostino contro i criticoni di Salvini

Roberto D’Agostino a Capalbio, davanti al pubblico più radical chic d’Italia, ha lasciato tutti a bocca aperta con il suo intervento in difesa di Matteo Salvini. Dagospia è stato premiato per il suo programma tv Dago in the Sky.

Ha dapprima toccato i temi dell’attualità, a cominciare dal crollo del ponte Morandi e poi ha cominciato a difendere il Ministro. Un intervento successivo allo sfogo di Furio Colombo indignarsi per la Diciotti sbotta:

“Ma voi con che coraggio vi indignate se proprio qui a Capalbio, l’anno scorso, vi siete rifiutati di accogliere la miseria di 50 migranti 50? Alzate il ditino su quel trucido di Salvini ma nemmeno una parola è stata spesa sulla strage di Genova.

L’umiliazione inflitta alla Sinistra

Ma D’Agostino non si è fermato a questo. Ha continuato  il suo attacco diritto verso chi d’indigna facilmente e anche senza criterio:

Abbiamo dovuto aspettare 4 giorni prima di riuscire a leggere su Repubblica e il Corriere il nome di Benetton, quella cara famiglia che ogni anno sgancia sui giornali 60 milioni di inserzioni pubblicitarie? I tapini scrivevano Atlantia. Ma cos’è Atlantia, un nuovo film di Walt Disney?”.

Un intervento ironico condiviso da tantissime persone che hanno trovato inopportuno lo sfogo e l’indignazione di Colombo.

Dago al premio Capalbio

Un post condiviso da @ dagocafonal in data:

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!