Gianfranco Vissani furioso con Renzi: ,’Non lo voglio nel mio ristorante perché…’

Gianfranco Vissani furioso con Renzi: ,’Non lo voglio nel mio ristorante perché…’

Alcune ore fa a Cannara, un comune in provincia di Perugia si è svolta la 38esima edizione della Festa della Cipolla. All’evento che ha chiamato nel comune umbro, migliaia di persone, era presente anche lo chef Gianfranco Vissani. Oltre a parlare di questo ortaggio, quest’ultimo ha lanciato una frecciatina velenosa contro l’ex Premier Matteo Renzi.

Gianfranco Vissani alla Festa della Cipolla a Cannara 

“La cipolla di Cannara deve essere salvaguardata, prima di tutto perché è un prodotto Umbro. Su queste cose ci credo moltissimo e dovremmo essere più attenti, no come ha fatto il PD”,

ha dichiarato il cuoco e conduttore televisivo. Poi ricordando la famosa frittatona di cipolle e la coratella di agnello, Vissani ha detto questo:

“Queste pillole di saggezza bisognerebbe farse ‘intostare’ a Renzi, forse è meglio”.

Vissani contro l’ex Premier Matteo Renzi ed esalta Matteo Salvini 

Durante la Festa della Cipolla a Cannara, dalla sagra si è passati alla politica. Durante un intervento dello chef Gianfranco Vissani, un giornalista gli ha chiesto se l’ex segretario del Partito Democratico è mai andato a mangiare nel suo ristorante. La replica del cuoco non si è fatta attendere, eccola:

“Non è venuto, ma non ce lo vorrei più, perché ha rovinato un partito”.

Infine Vissani ha speso due parole anche per il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini. L’uomo ha affermato che nelle ultime elezioni politiche lo ha votato e non si vergogna di averlo fatto e di dirlo in pubblico.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!