Registrare la voce – Editing ed intonazione

Autotune

Con un buon programma di editing, tra i più noti Cubase di Steinberg, si possono effettuare operazioni, impensabili; prima del loro avvento.
Tuttavia è preferibile riregistare una traccia poco convincente, piuttosto che prevedere un fastidioso, successivo lavoro di taglia e cuci.

Cercate di limitare gli interventi allo stretto necessario e a qualche azione di pulitura.
A volte può tornare utile usare programmi di denoising per eliminare rumore di fondo, ma usateli con parsimonia.

Per quanto riguarda la correzione dell’intonazione esistono software quali Autotune e non solo, ma anche dispositivi hardware.
Tuttavia è preferibile una voce leggermente calante o crescente in alcuni punti, che una voce perfettamente intonata accompagnata da udibili artefatti provocati dall’inadeguato utilizzo di un pitch corrector.
Fra gli altri software per la correzione vocale, considerate l’eventuale utilizzo di Melodyne e Tuner di Waves.

Buona registrazione!

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!