Uomini e Donne: ecco chi abbandona da subito il programma

uomini e donne

Giorgio Manetti va via

Dalla prossima settimana, su Canale 5, tornerà l’appuntamento quotidiano con il dating show più amato d’Italia, Uomini e Donne. La padrona di casa, Maria De Filippi, oltre a poter contare sui suoi fantastici opinionisti storici, Tina Cipollari e Gianni Sperti, ritroverà, tra il parterre femminile, Gemma Galgani.

La dama piemontese però, dopo quattro anni burrascosi con il cavaliere Giorgio Manetti, non avrà più l’onore di vedere quest’ultimo tra i partecipanti del trono. Il gabbiano toscano, quest’anno abbandona il programma, preferisce dare priorità ai suoi numerosi impegni lavorativi. Sarà un addio definitivo o assisteremo a ritorni di fiamma? Lo scopriremo nei prossimi mesi.

Il ritorno del ‘figliol prodigo’

Si è soliti pensare che gennaio sia l’inizio del nuovo anno, ma in realtà, Uomini e Donne insegna che il vero ‘capodanno’ sia settembre. Infatti, dalla settimana prossima, assisteremo alle esterne di corteggiatori e alle gesta di tronisti in cerca del vero amore. Per la seconda volta, nel salotto di Maria De Filippi, giungerà la cantante napoletana Teresa Langella. Quest’ultima, dopo aver corteggiato cinque anni fa Leonardo Greco, ritorna nel dating show dall’ingresso principale. Il pubblico di Canale 5, negli ultimi mesi, ha assistito alle ‘tentazioni’ della bella Teresa nel programma, prodotto dal gruppo Fascino, Temptation Island.

Il ragazzo della porta accanto

Sul trono classico di Uomini e Donne approderà una vecchia, ma non troppo, conoscenza del programma. Si tratta di Luigi Mastroianni, ex corteggiatore e scelta della tronista campana Sara Affi Fella. Il bel siciliano, dopo aver ottenuto il pieno consenso dei due opinionisti dello show, tornerà nello studio di Canale 5 per trovare la donna di cui innamorarsi. Amatissimo dal pubblico e seguitissimo sui social network, Luigi si presenta come il classico ragazzo di altri tempi, per valori ed educazione. Riuscirà ad uscire dalla trasmissione con la donna della sua vita? Ai posteri l’ardua sentenza.