Il sindaco Allevi umilia Al Bano: “Il suo inno? Inascoltabile, ha…

Al Bano
Al Bano criticato per l'Inno anche dal sindaco

Il cantante Al Bano non è stato molto apprezzato. La sua performance canora non ha convinto tutti. Parecchi sono rimasti delusi

Diverse persone sono rimaste deluse dalla performance di Al Bano Carrisi. Il sindaco di Monza Dario Allevi ha usato parole molto forti contro il cantante come riportato dal sito La Martesana.

Al Bano, criticato da Allevi

La performance di Al Bano non ha convinto né il pubblico né il sindaco. Davvero duri i commenti sul suo inno. Lunedì pomeriggio, nella tradizionale “conferenza del giorno dopo” quando il sindaco Dario Allevi ha  fatto una sorta di ultimatum ai presidenti di Aci Milano e Sias, Geronimo La Russa e Giuseppe Redaelli. Queste le sue parole:

“Il prossimo anno, vogliamo sapere prima chi canterà l’inno di Mameli al Gran Premio e nel caso deciderlo insieme. Dispiace dirlo, ma questa edizione è stato qualcosa di inascoltabile”,

Un commento piuttosto acido nei confronti del cantante di Cellino San Marco.

Performance bocciata su tutta la linea

Il fiasco di Al Bano ha suscitato persino l’indignazione del Sindaco. L’esibizione del vulcanico cantante pugliese, arrivato apposta dalla Russia per cantare l’inno all’inizio del Gp ha lasciato senza parole tutti. Nessuno si aspettava una performance così penosa.

Anche sui social sono stati copiosi i commenti negativi. Alcuni sfociati addirittura in veri e propri insulti al popolare artista di Cellino San Marco. Un’esibizione stroncata su tutta la linea. La bocciatura all’inno di Mameli simile a quella che l’anno precedente toccò alla brava cantante veneta Francesca Michielin che aveva eseguito il canto degli italiani con un timpano.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!