Firenze: sorpresi a fare sesso in luogo pubblico per ben tre volte!

sesso in luogo pubblico
Coppia sorpresa a fare sesso in luogo pubblico per ben tre volte in poche ore

TgCom 24 ci riporta oggi una notizia a dir poco insolita che vale la pena condividere con voi: una coppia (49enne lui, 39enne lei) è stata sorpresa per ben tre volte a fare sesso in luogo pubblico nel capoluogo toscano.
Una notizia che quantomeno fa sorridere e dà adito a facili battute, ma che sconvolge e trova la disapprovazione di chi, non a torto, addita il gesto come assolutamente non rispettoso verso i bambini e verso gli anziani, costretti a “godersi” uno spettacolo quantomai deprecabile.

 

Sesso in luogo pubblico: la coppia sorpresa nel parco

Tutto inizia nella serata di Domenica, quando arriva una segnalazione ai carabinieri della zona, che una volta giunti in Piazza Tasso (zona centrale), sono costretti ad ascoltare le insolite lamentele di una madre con bambino al seguito: il piccolo di sei anni avrebbe avvertito la mamma dicendole “guarda, fanno l’amore”, riferendosi ad una coppia che nella più totale tranquillità era nascosta dietro un cespuglio intenta a consumare. I carabinieri ovviamente non hanno  potuto fare altro che condurre i due in caserma con tanto di denuncia a loro carico.
Non contenta, la spregiudicata coppia ha concesso il bis nemmeno un’ora dopo esattamente nello stesso parco, scegliendo però un cespuglio diverso (bisogna variare in un modo o nell’altro); questa volta ai due amanti non è andata così bene, visto che prima dell’arrivo dei carabinieri (fra l’altro gli stessi della volta prima) sono stati circondati da un gruppo di individui con intenzioni non proprio pacifiche che senza andare troppo per il sottile hanno aggredito l’uomo, colpendolo con qualche calcio.

 

Non è finita: dal parco all’ospedale!

Sembra una storia inventata, ma invece è la verità: prelevati per la seconda volta dal parco, i due sono stati portati al pronto soccorso per alcuni accertamenti a seguito dei calci ricevuti dall’uomo; e quale occasione migliore per onorare il proverbio “non c’è due senza tre?” : la coppia ha pensato bene di sparire e usufruire della struttura ospedaliera per dare di nuovo sfogo agli istinti e consumare per la terza volta.
Il personale ospedaliero e le forze dell’ordine, attonite, hanno cercato ovunque i due, fino a sorprenderli all’interno di uno dei bagni dell’ospedale; a questo punto la coppia è stata costretta ad uscire e ad interrompere il terzo incontro.
Sesso in luogo pubblico per ben tre volte quindi, in due posti diversi e tutto in pochissime ore, un bel record anche considerando l’età dell’uomo, non eccessiva ma nemmeno più incline a certe maratone amatorie.

 

Doti naturali o aiutino?

Dopo la terza volta, all’ennesima figuraccia, finalmente l’uomo ha confessato: a quanto pare, il comportamento così sregolato dei due sarebbe stato dovuto all’effetto indesiderato del Viagra, che l’uomo aveva preso qualche ora prima.
Merito della pillola blu quindi, che in questo caso sicuramente ha fatto più danni che altro, portando la coppia prima in questura e poi in ospedale.
Diciamo comunque che la giustificazione dell’uomo ci lascia perplessi: il Viagra è un medicinale, non è una droga, non fa perdere la lucidità mentale; un effetto prolungato e non preventivato non giustifica di certo il comportamento del 49enne e della sua instancabile consorte, che a quanto pare è stata ben lieta di assecondare il marito in questa maratona di sesso in luogo pubblico.

 

Per eventuali conferme, se questa storia vi sembra troppo assurda e non ci credete, potrete consultare il sito di TGCOM 24.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!