The Flash: Grant Gustin, vittima di ‘body shaming’, risponde alle critiche

Il protagonista di The Flash è stato criticato più volte nel corso degli anni per il suo fisico. Ancora una volta è tornato a parlarne facendo delle dichiarazioni molto forti.

The Flash è lo spin-off della serie madre Arrow. Entrambe sono ispirate ai fumetti DC Comics e hanno registrato dal primo episodio degli ottimi ascolti. I produttori Greg Berlanti, Marc Guggenheim e Andrew Kreisberg hanno scelto Stephen Amell per interpretare l’arciere smeraldo e Grant Gustin per il velocista scarlatto. Ma alcuni appassionati di fumetti non hanno del tutto gradito questa seconda scelta.

The Flash 5: le polemiche sul fisico di Grant Gustin

Il velocista dei fumetti è da sempre rappresentato con un fisico muscoloso e massiccio. Grant Gustin, invece, scelto come protagonista della serie tv, è molto esile e per questo motivo più volte è stato criticato sui social. I commenti negativi riguardano sia il suo fisico messo a confronto con il Flash dei fumetti, sia il suo fisico in generale, giudicato troppo magro.

Recentemente, l’attore ha diffuso una sua foto su Instagram con la quale mostrava ai fan il nuovo costume di Flash e ha colto l’occasione per rispondere in merito alle critiche che gli sono state rivolte:

Il body shaming mi fa arrabbiare. Ho trascorso 20 anni della mia vita in cui ragazzi e adulti dicevano a me o ai miei genitori che ero troppo magro. Ho affrontato il mio viaggio personale per accettarlo.

Riguardo al personaggio che interpreta ha poi aggiunto:

Faccio del mio meglio per rimanere in forma e aggiungere più massa muscolare possibile. Ma sono magro di natura, aumentare di peso per me è una sfida.

E infine:

Sono felice con il mio corpo e anche gli altri ragazzi magri come me dovrebbero fare lo stesso. Adoro il vestito che è stato progettato per me e penso che, quando tutti lo vedranno nella sua interezza, lo ameranno sicuramente.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!