Diciotti, 42 migranti denunciano Salvini: ecco cosa vogliono dal leghista

Diciotti, 42 migranti denunciano Salvini

La vicenda Diciotti sembra non avere fine. Dopo essere stato scritto nel registro degli indagati per sequestro di persona dalla Prefettura di Catania e Palermo, Matteo Salvini è stato denunciato. Da chi? Da ben 42 migranti che erano a bordo della Guardia Costiera italiana.

Caso Diciotti, migranti vogliono dei soldi dal ministro dell’Interno Matteo Salvini 

A svelare questa clamorosa notizia ci ha pensato una del team Baobab, ovvero Giovanna Cavallo. Quest’ultima durante una conferenza stampa ha detto questo:

“Quarantadue migranti sono pronti a costituirsi parte civile nel processo penale contro Salvini e a presentare una richiesta di risarcimento danni per detenzione illegittima a bordo della nave”.

Già di questa situazione se ne era parlato prima che Luigi Patronaggio iniziasse ad indagare sulla vicenda Diciotti.

La replica del vicepremier leghista ai migranti della Guardia Costiera Diciotti 

Naturalmente la replica del ministro dell’Interno Matteo Salvini non è tardata ad arrivare.

“42 medaglie” al petto della sua lotta contro l’immigrazione incontrollata. “42 presunti profughi pronti a denunciarmi. La pacchia è finita, prima gli italiani!”,

ha scritto il leader della Lega Nord attraverso i suoi profili social.

Matteo Salvini in visita a Bari 

Nella giornata odierna il ministro dell’Interno si trova a Bari per visitare uno dei quartieri più difficili della città pugliese dove vivono molti migranti. Dopo aver parlato della vicenda Diciotti, il vicepremier leghista ha detto questo ai suoi sostenitori che lo aspettavano in piazza.

“Gli unici razzisti che io conosco sono alcuni politici di sinistra che hanno trasformato Bari e l’Italia in un campo profughi. Razzisti nei confronti degli italiani”.

Ecco il post di Matteo Salvini sul suo profilo Twitter:

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!