Tiberio Timperi terrorizzato a La Vita in diretta, sgambetto dell’ospite: ‘Non si può bestemmiare qui…’

Tiberio Timperi terrorizzato a La Vita in diretta

Tiberio Timperi in difficoltà per la battuta velenosa di un suo ospite 

Mercoledì scorso a La Vita in diretta il conduttore Tiberio Timperi ha passato qualche minuto di smarrimento. Il motivo? Il suo ospite, ovvero Rosario Trafiletti, Presidente dell’Istituto Studi del Consumo ha fatto una battuta molto pungente. L’uomo è andato al programma Rai per parlare del sovrappopolamento di circa due milioni di abitanti nel nostro Paese. Un argomento abbastanza delicato che ha provocato alcune tensioni in studio. A quel punto l’ospite di Tiberio si è lasciato scappare questa frase:

“Non si può bestemmiare a La vita in diretta? Nemmeno parolacce?”.

Tiberio Timperi imbarazzato a La Vita in diretta

Si è trattato di un equivoco che ha gelato l’intero studio ma anche il conduttore Tiberio Timperi. Quest’ultimo, infatti, durante una puntata di ‘Uno mattina in famiglia’ nel 2014, gli sfuggì una bestemmia. Questo gli ha comportato una multa salata che la Rai dovrà versare. Il presentatore abbastanza imbarazzato non ha saputo rispondere. A quel punto è intervenuta Enrica Bonaccorti che ha cercato in tutti i modi di cambiare il discorso. Resta il fatto che ormai il danno era avvenuto.

La sentenza dopo la bestemmia scappata dalla bocca di Tiberio Timperi

Dopo quattro anni, alcuni giorni fa è arrivata la sentenza definitiva comminata dall’Agcom ed emessa dal Tar del Lazio. Come è stato riportato sul quotidiano ‘Il Giornale’, il gesto di Tiberio Timperi, ovvero la bestemmia, è un contenuto lesivo dello sviluppo dei minori.

“La Rai è responsabile di negligenza perché trattandosi di contenuto preregistrato, poteva essere effettuato un preventivo controllo prima della sua messa in onda, e anche di imperizia, essendo stato trasmesso per ben due volte”.

Morale della favola? La Rai dovrà sborsare ben 25 mila euro, mentre Timperi un grande imbarazzo.