Vieni da me, l’annuncio a sorpresa di Caterina Balivo: ‘Ho detto che non lo…’

Caterina Balivo

Lo aveva annunciato e ora Caterina Balivo a ‘Vieni da me’ continua a mantenere la promessa 

La conduzione di Caterina Balivo a ‘Vieni da me’ non convince tutti e gli ascolti ne sono la conferma. La popolare conduttrice partenopea oltre a fare una serie di gaffe clamorose e a volte fuori luogo, sta ricevendo delle forti critiche dal web per il suo look. Caterina Balivo, però, a ‘Vieni da me’ ha fatto un annuncio che ha spiazzato tutti i telespettatori. Andiamo a vedere di cosa si tratta.

Vieni da me continua a ottenere ascolti bassi 

Niente da fare, al popolo del web non va giù Caterina Balivo e il suo nuovo programma di Rai Uno ‘Vieni da me’. Sui vari social network in tanti si sono scatenato contro la presentatrice napoletana dicendole di vestirsi meglio. Secondo molti quando era a ‘Detto Fatto‘ aveva un look migliore ora invece sembra che abbia aperto un guardaroba degli Anni Ottanta. Ma ritornando all’annuncio fatto da Caterina, qualche giorno fa lo ha detto in una puntata del suo programma.

L’annuncio di Caterina Balivo a ‘Vieni da me’ 

Lo aveva dichiarato qualche tempo fa e a quanto pare Caterina Balivo sta mantenendo la promessa. A ‘Vieni da me’ la conduttrice non ha nessuna intenzione di parlare di Al Bano Carrisi e Romina Power.

“Ho detto che non lo farò l’anno scorso e sarà così anche quest’anno”.

Nonostante questo sia un argomento che fa gola a tutti visto i riscontri in termini d’ascolto, la Balivo non ha nessuna intenzione di sfruttarlo. Caterina accolse l’appello della cantante statunitense e, su Instagram, ricevendo i ringraziamenti della stessa Romina, scrisse:

“Perché sono una fan di Romina e trovo davvero che sia un ideale di donna. Perchè da mamma immagino che per i figli piccoli di Albano non sia il massimo vedere i loro genitori chiacchierati ad ogni ora in tv”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)