‘Ylenia non vuole farsi ritrovare’: confessione choc sulla figlia di Al Bano e Romina

Ylenia Carrisi

Emerge una verità sconvolgente sulla scomparsa di Ylenia Carrisi

Sono trascorsi più di 24 anni dalla scomparsa di Ylenia Carrisi, la figlia di Al Bano e Romina Power. Precisamente il 6 gennaio di quello stesso anno la polizia di New Orleans iniziò a mettere i manifesti della giovane. Da allora non si hanno più sue notizie lasciando nello sgomento i suoi genitori.

Marck Beck sarebbe l’ultima persona che avrebbe visto Ylenia Carrisi. In tutti questi anni, l’uomo ha sempre sostenuto che la ragazza sarebbe andata a Sain Augustine in Florida dove era in programma un raduno hippy. A quanto pare i due cantanti avrebbero dato un’ingente somma di denaro a Beck per recarsi in quel posto e trovare la loro figlia.

Ylenia Carrisi non sarebbe morta nel fiume Mississippi

Il sassofonista Alexander Masakela, con cui aveva instaurato un rapporto di amicizia con Ylenia, era molto abile ad ingannare delle ragazze con le stesse caratteristiche della Carrisi. Il 6 gennaio 1994 morì annegata nel fiume Mississippi una giovane molto simile alla figlia di Al Bano e Romina. Dopo una serie di indagini si scoprì che si trattava di Suzanne Broke Javins del West Virginia, amica di Marc Beck.

Marck Back e la sua verità clamorosa sulla Carrisi

E proprio quest’ultimo che continua a sostenere che Ylenia Carrisi è ancora viva e che Al Bano e Romina sanno perfettamente dove sia nascosta la loro figlia.

“Certo che ho trovato Ylenia! Era seduta al bar Rossella O’Hara di Saint Augustine in Florida. Era in compagnia di un uomo di colore che si chiamava Chet. Io le ho detto subito che a New Orleans la stavano cercando dappertutto. Anzi, ho chiamato Romina Power per assicurarla che Ylenia era viva, stava bene”,

ha dichiarato Beck. Quest’ultimo, inoltre, ha affermato che Ylenia Carrisi gli chiese di ritornare a New Orleans per recuperare il passaporto che aveva lasciato all’Hotel. Secondo l’uomo, la giovane non ne voleva sapere più dei genitori e voleva essere libera. Successivamente Marck è rientrato a New Orleans ma Al Bano e Romina erano già partiti per l’Italia. Lì però c’era Yari e lo informò che la sorella Ylenia era viva e chiedeva di rientrare in possesso dei suoi documenti. A quel punto il fratello gli disse che si sarebbe occupato lui della cosa. L’anno successivo, ovvero nel 1996, Back ritornò in Florida e ritrovò ancorala Carrisi a Saint Augustine.

“Passò un altro anno e prima del Natale del 1997 mi trovavo a Londra. Fu in quella città che rividi Ylenia. La fermai e le ripetei se i suoi genitori erano al corrente di questi suoi spostamenti. Mi assicurò di sì. Che dovevo stare tranquillo. Solo che non sarebbe più ritornata a Cellino“.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!