Europa League, analisi delle avversarie di Milan e Lazio

Europa league, Dudelange primo avversario del Milan

Europa League al via con la fase a gironi che vedono in campo Milan e Lazio. Al primo turno le italiane giocheranno contro le avversarie sulla carta più deboli dei rispettivi gironi.

Apollon Limassol (Cipro).

In Europa League la prima avversaria della Lazio è l’Apollon. Nelle ultime sei edizioni di Europa League, ha raggiunto la fase a gironi (mai superata) per quattro volte. Nello scorso torneo, tre pareggi e tre sconfitte nel girone dell’Atalanta e ultimo posto. Questa continuità di risultati le ha permesso di sfiorare la terza fascia nel sorteggio e di avere una classifica migliore rispetto a squadre una volta di buon livello come Rosemborg e Rangers.

Si è qualificata passando quattro turni, tre contro squadre modeste mentre l’ultima avversaria è stata il Basilea sconfitto grazie alle reti in trasferta. Quattro vittorie in casa su quattro, mentre in trasferta ha sempre subito gol. La rosa è multietnica e non giovanissima con 14 over 30 in lista. Secondo i dati di Transfmarket.it il giocatore di maggior valore è Maglica (Cro) arrivato a parametro zero dall’Hajduk due anni fa. Capitano e secondo giocatore per anzianità, il terzino cipriota Vasiliou. In attacco l’elemento più pericoloso sembra essere Papoulis, quattro reti nei preliminari e quindici gol nello scorso campionato.

L’Apollon lo scorso anno nel torneo cipriota è arrivato secondo dietro l’Apoel. Nell’attuale torneo ha giocato una sola gara vinta per 5-1 e deve recuperare due turni. Sul mercato ha preso a zero un argentino e tre africani.

Dudelange (Lus).

Dudelange sorpresa della stagione essendo il primo club del Lussemburgo a raggiungere la fase a gironi di un torneo europeo. Il migliore risultato nei tornei europei è stato l’ultimo turno preliminare di Europa League raggiunto nel 2013-2014 dove ha perso nettamente contro un club israeliano. Club dilettante come gli altri del granducato con il mercato fermo a prestiti e parametri zero. Diversi stranieri in rosa con alcuni “vicini” francesi e tedeschi. Contro il Milan rosa ridimensionata dagli infortuni. Tra gli altri salterà la gara il portiere nonché capitano Joubert.

Campione nazionale 2018, il Dudelange è uscito al primo turno di Champions contro gli ungheresi del Mol Vidi e ripescato da regolamento in EL. Nel tabellone riservato alle “ripescate”, ha eliminato i campioni di Montenegro, Polonia e Romania ed entrato nelle quarantotto squadre della fase a gironi. Campionato cominciato maluccio con due sconfitte interne alternate a due vittorie esterne. Lo scorso torneo nazionale lo ha finito con un pari e zero sconfitte in casa.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Stefano Lazzarato: