Grottaferrata, punto da calabrone asiatico va in choc anafilattico

Calabrone asiatico puntura Grottaferrata

Dopo essere stato punto da un calabrone è finito in choc anafilattico. E’ accaduto a Grottaferrata. Il cittadino è dovuto ricorrere alle cure mediche dell’ospedale Frascati. In particolare a rendere noto quanto accaduto, è il sindaco Luciano Andreotti, che sulla sua pagina facebook ha informato su questa vicenda scrivendo:

“Invito la cittadinanza tutta a prestare molta attenzione”.

I due nidi degli insetti sono stati rinvenuti in via Cardinal Bessarione, nel tratto che parte da via Campoovecchio in direzione di via Castel de’ Paolis, zona Valle Marciana.

Calabroni asiatici a Grottaferrata

A preoccupare sarebbe il fatto che, che sempre stando a quanto dichiarato dal sindaco, si tratterebbe dei calabroni asiatici. Per tale motivo il primo cittadino ha richiesto: “l’emergenza sanitaria e l’intervento dei vigili del fuoco”. Tuttavia restano ancora da chiarire alcuni punti fondamentali.

Al momento non si sa se l’uomo sia stato punto da una specie esotica, la cui puntura può rivelarsi particolarmente pericolosa o se invece siamo in presenza di un soggetto allergico. Si attendono in questo senso gli esiti degli esami da parte dell’Asl Rm 6. In ogni caso l’amministrazione comunale si è attivata per la rimozione dei nidi, oltre che della messa in sicurezza della zona in cui questi insetti potrebbero essersi diffusi.

Calabrone asiatico: cos’è

Il calabrone asiatico, noto anche come vespa mandarinia, è il calabrone più grande al mondo. Il suo habitat è in Asia orientale, in quanto si è acclimatato nelle zone temperate e tropicali. Il corpo di questo insetto ha una lunghezza di circa 50 millimetri, la testa è di colore arancione. La specie di calabrone più diffusa in Italia è invece la Vespa Cabro, la più grande delle vespe nostrane, di colore bruno, con un addome variegato di giallo. Sono le femmine a pungere in quanto i maschi sono privi di pungiglione.

Qui sotto il post pubblicato dal sindaco di Grottaferrata sul proprio profilo facebook.

AVVISO ALLA CITTADINANZASi comunica che sono stati rinvenuti in via Cardinal Bessarione (tratto viario che si diparte…

Pubblicato da Luciano Andreotti su Martedì 18 settembre 2018

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!